Usa 2016, raccolta fondi: per Clinton 143 milioni di dollari ad agosto

BLACKWOOD, NJ - MAY 11: Democratic presidential candidate Hillary Clinton during at a campaign event at Camden County College on May 11, 2016 in Blackwood, New Jersey. Residents of New Jersey will vote in the Democratic primary on June 7, 2016. (Photo by Jessica Kourkounis/Getty Images)

Se Hillary Clinton dovesse perdere le elezioni presidenziali 2016, non sarà certo per mancanza di fondi. La candidata democratica alla Casa Bianca, nel mese di agosto, è riuscita a raccogliere una cifra record per la sua campagna: 143 milioni di dollari. Ovvero, il doppio di quanto messo in cassa nel mese di luglio e di quanto racimolato nello stesso periodo da BaracK Obama per la sua rielezione di quattro anni fa. A dare la notizia sono state varie testate, tra cui The Atlantic e Politco.

La sostanziosa cifra raccolta dall'ex segretario di Stato chiude un periodo complicato. Ricordiamo, a tale riguardo, che Clinton ha dovuto fare fronte allo scandalo dell'uso di server e di account di posta elettronica privati nel periodo in cui era a capo della diplomazia americana. Inoltre, l'emailgate ha sollevato un polverone sulla Clinton Foundation, tanto che numerosi quotidiani hanno sollevato dubbi su un possibile conflitto di interesse.

Robby Mook si è detto molto soddisfatto per la cifra raccolta nel mese di agosto. Il manager della campagna dell'esponente del partito dell'asinello ha dichiarato in proposito: "grazie ai 2,3 milioni di persone che hanno donato, ci avviamo verso gli ultimi due mesi della corsa alla Casa Bianca con le risorse sufficienti per organizzare e mobilitare milioni di elettori in tutta la nazione".

Clinton, il mese scorso, ha ricevuto un cifra media di 50 dollari per donatore. Il suo competitor, Donald Trump invece afferma di averne ricevuti 56, ma in totale ha incassato molto meno. Il tycoon ha messo da parte appena 82 milioni di dollari.

"La retorica divisiva di Trump continua ad allontanare gli elettori da lui e dal Partito Repubblicano, creando un'opportunità per i democratici", ha aggiunto Mook. In sostanza, secondo i democratici, ad aumentare il giro di donazioni per la Clinton sono anche le prese di posizione del magnate. Le sue uscite razziste e sessiste hanno stimolato gli elettori della candidata democratica a sostenerla.

Secondo gli ultimi sondaggi diffusi da Fox, la candidata democratica attualmente può contare sul 41% dei consensi dell'elettorato, mentre Trump è fermo a quota 39%. Il candidato repubblicano, dunque, si trova ancora indietro ma avrebbe ridotto lo svantaggio rispetto alle precedenti rilevazioni.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO