Sondaggi politici, 9 settembre 2016: il caos Roma punisce il Movimento 5 Stelle

Il partito di Grillo potrebbe perdere fino a quattro punti percentuali.

Il caos romano che sta colpendo pesantemente il Movimento 5 Stelle è ancora ben lontano dal risolversi e si sta sempre di più dimostrando un pasticcio, se non una tempesta perfetta che rischia di travolgere le ambizioni del partito fondato da Beppe Grillo. Per il momento, è ancora presto per capire come finirà questa vicenda, ma stando agli ultimi sondaggi politici il M5S rischia di pagare un prezzo molto caro.

Per ora, nei sondaggi Ixè trasmessi stamane ad Agorà, il Movimento 5 Stelle limita le perdita e scende solo dello 0,9% (mentre il Partito Democratico guadagna 3 decimali), ma questo non significa che la caduta non rischi di diventare molto più pesante, soprattutto visto che altri istituti, come Swg o Tecné, hanno registrato cali che sono arrivati fino ai quattro punti percentuali.

Allo stesso modo, anche Luigi Di Maio sembra pagare dazio per la sua poco convincente difesa: secondo Ixé, il leader in pectore del M5S perde due punti nella fiducia degli italiani, scendendo al 26%. Altri numeri, però, mostrano come l'elettorato del M5S provi a serrare le fila: secondo l'84% dei pentastellati la crisi romana è causata dall'accanimento dei poteri forti.

E quindi, che cosa dovrebbe fare Virginia Raggi? Il 65% dei romani ritiene che dovrebbe restare al suo posto, percentuale che sale fino all'88% tra gli elettori M5S. Insomma, qualche scricchiolo inizia a intravedersi e il rischio che si trasformi in una profonda crepa c'è; ma per il momento i "grillini" rimangono ancora saldamente al fianco dei loro leader.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO