Matteo Renzi strappa con Merkel e Hollande: l'Italia lamenta lacune europee su migranti ed economia

Sembra essere visibilmente deluso dal meeting di Bratislava il Primo Ministro italiano Matteo Renzi, che è intervenuto quest'oggi al Wired Next Fest di Firenze, approfittando così per rincarare pesantemente la dose su immigrazione e crescita all'indomani dello strappo di Bratislava: il summit dei leader europei in Slovacchia, secondo le indiscrezioni stampa e quanto trapela dalle dichiarazioni dei convenuti, avrebbe letteralmente segnato la spaccatura all'interno del "direttorio" a tre cercato e creato proprio da Renzi a Ventotene.

Erano anni che tra Germania, Francia e Italia i rapporti non si facevano così gelidi: a mostrarlo plasticamente, e volutamente, è stato proprio Renzi, che ha tenuto la conferenza stampa da solo.

"Io non sono soddisfatto delle conclusioni sulla crescita e sull'immigrazione. Quindi non posso fare una conferenza stampa insieme a loro non condividendone le conclusioni"

aveva dichiarato a Bratislava. Sarebbero due i temi sui quali si è aperta la distanza tra l'Italia da una parte e Germania e Francia dall'altra: il principale resta il nodo che l'Europa cerca di sciogliere da almeno tre anni, la questione dei migranti. La bozza di documento finale presentata ai leader trattava la questione della Turchia ma non faceva riferimenti concreti al tema dell'Africa, che invece l'Italia ritiene prioritario.

"O la Ue fa gli accordi con i Paesi africani, o li facciamo da soli. Secondo noi sarebbe molto meglio se fosse l'Europa a intervenire, ma se ritiene che non è una priorità, lo faremo noi"

ha detto Renzi a Firenze, anche se di fatto l'Italia ha già in essere alcuni accordi in solitaria con diversi Paesi africani. Altro tema di rottura sarebbe l'economia.

"Dobbiamo avere la consapevolezza che la filosofia dell'austerity a tutti i costi non ha funzionato: noi abbiamo bisogno di tornare a crescere come Paese ma è l'Europa che deve tornare a crescere"

ha aggiunto il Primo ministro italiano, garantendo il rispetto delle regole da parte dell'Italia ma chiedendo che a farlo siano anche Germania e Francia, non disdegnando anche una stoccata alla collega Angela Merkel relativamente al surplus commerciale, che Berlino avrebbe di gran lunga superato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO