DiMartedì | Puntata 4 ottobre 2016

DiMartedì: la puntata del 4 ottobre 2016

  • 21.13

    Tra poco inizierà la puntata. Ecco gli ospiti annunciati sui social:

  • 21.17

    Giannini in studio con Floris. Poi subito il sondaggio.

  • 21.24

    Il ministro delle Infrastrutture Delrio in studio.

  • 21.26

    A proposito del ponte sullo stretto di Messina, Delrio: "Non ci servono voti al Sud. Il Ponte di per sè non è un oggetto che ci interessa e non è una priorità. Ci interessa invece che il Paese resti unito, e per farlo ha bisogno di sviluppare l'alta velocità anche al Sud. Il Ponte? Stiamo ragionando anche di quell'ipotesi, ma non e' l'unica. E' importante, perché oggi si impiegano 10 ore e mezzo in treno per andare da Roma a Palermo".

  • 21.28

    Delrio sul referendum: "Se il governo viene sconfitto in una sua proposta fondamentale, che è coerente con tutto il sistema di riforme che abbiamo messo in campo in questi anni, è giusto che se ne assuma le responsabilità. Poi quello che succede lo decide il presidente della Repubblica".

  • 21.30

    Delrio precisa che "la legge elettorale non è materia di scambio".

  • 21.33

    Maurizio Crozza.

  • 21.34

    Crozza saluta così Delrio: "il ministro Delrio è un uomo forte, determinato, non ha timore di dire quello che pensa... Renzi".

  • 21.38

    Crozza: "Dopo il confronto Renzi-Zagrebelsky su La7 non ho dubbi, al referendum voto Mentana".

  • 21.41

    Crozza si rivolge al Premier: "Vuoi fare il Ponte, il tuo migliore amico è Verdini e parli come Brunetta. Renzi, a te, nel Pd, ti hanno adottato?"

  • 21.42

    In collegamento Marco Travaglio.

  • 21.45

    Travaglio durissimo sulla Boschi: "Renzi l'ha mandata in Sudamerica".

  • 21.46

    Travaglio: "Renzi è come la macchinetta sparapalle con cui si allenano i tennisti, bisogna fermarlo".

  • 21.48

    Travaglio: "Se vince il No Renzi non può rimanere indifferente, diventerebbe anatra zoppa come si dice in America".

  • 21.52

    Travaglio parla di finta riduzione del numero dei politici: "In realtà su oltre un milione di politici ne vengono tagliati solo 200. Questo taglio vale appena 40 milioni di euro all'anno".

  • 21.56

    Travaglio: "Il Ponte sullo Stretto non si farà mai. Anche il Tav non si farà, servono solo per tenere vive certe clientele in vista delle elezioni".

  • 21.58

    Travaglio insiste: "Serracchiani quando Berlusconi parlò del Ponte esclamò: 'Non dica scemenze'. Ora vorrei lo dicesse anche a Delrio e Renzi".

  • 22.02

    Travaglio: "Renzi ha dato ragione alla Salini che ha un contenzioso da 1 miliardo di euro con lo Stato". Delrio: "Non è vero".

  • 22.04

    Delrio a Travaglio: "Vi imbarazza che stiamo in mezzo ai sindaci e che ascoltiamo la gente". E precisa che il referendum non punta a cambiare la Costituzione del '48, ma la riforma del 2001. Travaglio: "La state stravolgendo, infatti".

  • 22.08

    Travaglio a proposito del Senato: "Voi state togliendo il diritto di voto ai cittadini".

  • 22.12

    Travaglio convinto che anche il nuovo Senato possa richiamare tutte le leggi rallentando i tempi, Delrio nega.

  • 22.14

    In un servizio si parla dell'aumento del costo dei conti corrente per restituire i soldi ai risparmiatori. In studio torna Giannini.

  • 22.18

    Gianni sul Def: "C'è da dubitare della crescita all'1% nel 2017, il dato è troppo ottimistico".

  • 22.22

    Giannini parla della Boschi tax, come sono stati ribattezzati gli aumenti per i correntisti.

  • 22.23

    In studio il ministro del Lavoro e delle Politiche sociali Poletti.

  • 22.23

    Poletti conferma lo stanziamento di 6 miliardi per tre anni come quattordicesima ai pensionati, dal luglio 2017.

  • 22.26

    Poletti: "Quattordicesima in vista del referendum? In Italia si vota ogni sei mesi, se dovessimo alzare la 14esima quando non si vota ci sarebbe molto da aspettare".

  • 22.28

    Poletti sui giovani: "Avranno più opportunità di lavoro abbassando l'età di pensionamento". Un servizio introduce il tema dell'Ape.

  • 22.36

    Poletti spiega che le assicurazioni entrano in ballo qualora il pensionato muoia entro i 20 anni previsti per il prestito.

  • 22.38

    Poletti annuncia che l'Ape social, cioè gratuito, sarà riservat a disoccupati, disabili, a chi accudisce famigliari di primo grado gravemente disabile e a chi ha fatto lavori usuranti.

  • 22.40

    Contributo di solidarietà per i pensionati d'oro, in scadenza a fine 2016. Poletti: "La Consulta si è espressa nel merito, c'è da valutare".

  • 22.51

    Si apre la pagina su salute e alimentazione. Si parte dal cerume!

  • 22.53

    Come fare il bidet.

  • 23.03

    Si prosegue a parlare di igiene e salute: alitosi.

  • 23.09

    Lenti a contatto, ma anche bidoni della spazzatura.

  • 23.20

    Si parla anche di inquinamento acustico.

  • 23.28

    Pulci e fumo, proseguono i servizi e i mini-interventi in studio degli ospiti.

  • 23.34

    Come di consueto, è il momento di Marcello Ticca (libero docente di scienze dell'alimentazione), con i suoi consigli su alimentazione e salute.

  • 23.43

    "100 grammi di riso una volta cotti diventano 250 grammi, altrettanti di pasta diventano 220 grammi".

  • 23.45

    Viene data la notizia dei migranti morti sul barcone in Libia.

  • 23.50

    In onda un'inchiesta girata a Praga: trasgressione e sess0.

  • 00.00

    Viene riproposta la copertina satirica di Crozza della scorsa settimana.

  • 00.09

    Catricalà e Bertucci in studio. Si parla di furti.

  • 00.22

    Catricalà: "È importante avere l'alert sul cellulare per evitare prelievi non autorizzati".

  • 00.28

    In un servizio viene spiegata la differenza tra tan e taeg.

  • 00.30

    Aldo Cazzullo in studio. L'intervista parte dal suo ultimo libro Le donne erediteranno la terra.

  • 00.37

    Cazzulo ricorda che "per secoli il controllo sociale sulle donne è stato forte, per essere libere dovevano travestirsi da uomini". Poi cita Rita Levi-Montalcini.

  • 00.41

    La puntata si chiude con l'intervista al matematico Marco Li Calzi, La matematica dell'incertezza è il suo ultimo libro.

  • 00.51

    Finisce la puntata. Alè.

dimartedi-7-6-16-4.jpg

Questa sera, 4 ottobre 2016, va in onda su La7 alle ore 21.15 una nuova puntata di DiMartedì, programma di approfondimento politico condotto da Giovanni Floris giunto alla terza edizione. Su PolisBlog il liveblogging.

DiMartedì | Anticipazioni Puntata 4 ottobre 2016

Nella puntata in onda stasera si parlerà anche di attualità politica e di riforma delle pensioni (Ape). Tra gli ospiti l'avvocato Antonio Catricalà e il giornalista Aldo Cazzullo.

In apertura la copertina di Maurizio Crozza.

DiMartedì | Dove vederlo

La puntata di DiMartedì di stasera andrà in onda su La7, a partire dalle ore 21:15. Il programma è disponibile anche in streaming sul sito live.la7.it. La puntata intera sarà successivamente disponibile sul canale YouTube di La7 Attualità.

DiMartedì | Second Screen

Il programma di Floris ha una sezione sul sito ufficiale di La7. DiMartedì ha una pagina Facebook ufficiale e un account Twitter. L'hashtag ufficiale con il quale si può commentare la puntata è #dimartedi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO