Usa 2016, Trump: in un video del 2005 si lascia andare a dichiarazioni sessiste

Trump: "Le donne? Se sei una star ti fanno fare quello che vuoi. Devi prenderle per..."

CLEVELAND, OH - JULY 18:  Presumptive Republican presidential nominee Donald Trump introduces his wife Melania on the first day of the Republican National Convention on July 18, 2016 at the Quicken Loans Arena in Cleveland, Ohio. An estimated 50,000 people are expected in Cleveland, including hundreds of protesters and members of the media. The four-day Republican National Convention kicks off on July 18.  (Photo by John Moore/Getty Images)

Dalla "Castro connection" all'evasione fiscale: sono ormai tanti gli scandali in cui è coinvolto il candidato repubblicano alla Casa Bianca, Donald Trump. Ma le dichiarazioni sessiste, trascritte ieri dal Washington Post, rischiano di mettere la parola fine alla campagna per le presidenziali 2016 del tycoon newyorchese.

In relazione all'altra metà del cielo, il magnate afferma: "devi prenderle per i genitali [...] quando sei una star ti lasciano fare quello che vuoi". La registrazione è del 2005, fu fatta quando Trump viaggiava su un autobus insieme a Billy Bush, parente dell'ex presidente degli Stati Uniti e noto personaggio televisivo. I due si stavano recando sul set della soap opera Days of Our Lives.

Trump, che come è noto non è un campione di savoir-faire, decise di confessare al suo interlocutore il suo approccio nei confronti di una donna sposata. Ecco cosa dice il costruttore: "Lei desiderava andare a comprare mobili, e io le ho detto che conoscevo un posto giusto. Poi ho iniziato a baciarla, ma ho fallito. Le sono andato addosso come una prostituta, ma non sono riuscito farcela. E lei era sposata". A quel punto, l'esponente del partito dell'elefantino, che a all'epoca era già coniugato con sua moglie Melania (nella foto), fa un commento su Arianne Zucker, attrice che con Bush avrebbe trovato di lì a poco sul set della serie:

"La tua ragazza è calda, sexy con quel vestito viola. Devo mangiare qualche Tic Tac, nel caso cominciassi a baciarla. Io sono automaticamente attirato dalla bellezza. Inizio a baciarle. E’ come un magnete. Le bacio. Nemmeno aspetto. E quando sei una star, te lo lasciano fare. Puoi fare qualunque cosa. Prenderle per i genitali (qui Trump fa ricorso a un termine volgare per indicare l’organo femminile ndr.)"

Ovviamente dopo le rivelazioni del Washington Post si è scatenato un putiferio, tanto che lo Speaker della Camera, Paul Ryan, è stato costretto ad annullare un comizio in programma oggi in Wisconsin con Trump. Hillary Clinton, per parte sua, ne ha subito approfittato, affermando: "sono parole disgustose, una persona così non può diventare presidente. Le donne possono fermare Trump".


Anche tra le fila repubblicane non sono mancate severe critiche al proprio candidato. Il leader del Senato, Mitch McConnel, ha parlato di affermazioni "inaccettabili" e il presidente del Partito, Reince Priebus, ha rincarato la dose: "questi sono commenti inaccettabili. Nessuna donna dovrebbe mai essere trattata in questa maniera".

Trump ha dovuto fare buon viso a cattivo gioco. Il candidato repubblicano ha pubblicato un video su Twitter, in cui ha presentato pubblicamente le sue scuse. Il discorso del magnate inizia così: "non ho mai detto che sono una persona perfetta, né fatto finta di essere qualcuno che non sono...". Ma poi passa all'offensiva: "Ho detto alcune cose sciocche ma c'è una grande differenza tra le parole e le azioni di altre persone. Bill Clinton ha effettivamente abusato di donne, e sua moglie lo ha difeso attaccandole [...] Questa è una distrazione dai problemi veri del paese, che io prometto di risolvere"


Domani ci sarà un nuovo confronto tra Trump e Clinton. Si annunciano scintille.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO