Politics, puntata 18 ottobre 2016

Politics, la settima puntata in diretta.

  • 21.18

    Inizia questa nuova puntata di Politics che, fino al referendum, si trasforma in "Tribuna Politics". Semprini introduce Di Battista e lancia il servizio sulla settimana dei fronti del Si e del No di Alessandro Poggi.

  • 21.25

    Antonio Di Bella, Claudio Cerasa, Alessandro De Angelis i giornalisti che intervisteranno Di Battista che commenta le parole di Obama su Renzi: "Scambio di favori reciproci tra Presidenti, spero, uscenti".

  • 21.27

    Di Battista: "Non credo si possano scongelare i rapporti come annunciò Renzi se si mandano soldati al confine russo e si tengono le sanzioni alla Russia. L'America? Alleati, ma non sudditi".

  • 21.29

    Cerasa gli chiede chi sceglierebbe tra Trump e Clinton negli USA. "Sceglierei l'altra candidata, Jill Stein. Altro come altro era il M5S" risponde.

  • 21.32

    De Angelis gli chiede i futuri scenari dopo il 4 dicembre. Di Battista: "La Costituzione resta e Renzi non si dimetterà o Mattarella non accetterà le dimissioni. Per noi bisognerebbe andare ad elezioni subito. La nostra proprosta di legge elettorale? Anche se non ci avvantaggia, proponiamo il proporzionale che è migliore per gli italiani". Cerasa gli chiede se, allo stato dei fatti, un sistema proporzionale che chieda il 40% e alleanze non sia un sistema che impedisca al M5S di governare. Di Battista: "E' la prima volta che una forza politica mette al primo posto l'interesse dei cittadini e non quella della forza politica stessa". De Angelis obietta: "Allora non volete governare! Col 35% favorireste l'unione di Renzi, Verdini, Berlusconi.:".

  • 21.38

    Di Battista: "Ogni riforma di Renzi contiene uno zuccherino e vagonate di letame. Lo zuccherino è l'abolizione del CNEL, figuriamoci se non sono d'accordo. Ma il problema degli italiani è l'abolizione del CNEL?".

  • 21.45

    Domanda da Facebook: "Abolirete i vitalizi?". "Sì, la proposta di legge ci è stata bocciata dal PD" risponde Dibba.

  • 21.50

    Di Battista sulla Raggi: "Virginia Raggi totalmente autonoma. Si sta prendendo tutte le responsabilità, oneri e onori. Muraro? La scelta è stata questa: siccome l'emergenza rifiuti è scoppiata in campagna elettorale si è scelta una persona che conoscesse AMA".

  • 21.57

    Di Battista: "La cosa più populista in Italia oggi è chiamare populisti chi vuole cambiare le cose".

  • 22.05

    Di Battista: "Il problema sono le nomine. Politici bravi e onesti sono ovunque. ma finché risponderanno al partito che li nomina e non ai cittadini, di chi faranno gli interessi?".

  • 22.20

    Il Ministro Poletti: "Io non sono contento se aumentano i voucher, ma noi siamo già intervenuti con la tracciabilità. Combatteremo furbastri. Se funzioneranno bene, se daranno ancora problemi ci metteremo mano ancora"

  • 22.24

    Parte la tribuna referendum: 1 minuto e mezzo a testa per sostenere le ragioni del Si o del NO. I confronti Sky insegnano e il pubblico in studio è spaccato in due. Poletti: "Se vince sì avremo un Paese più efficiente e stabile".

  • 22.25

    Fedriga della Lega Nord: "Cosa succede se vince SI? Blocco istituzionale e peggioramento della vita dei cittadini". poletti: "Prima tutti volevano riforma costituzionale, oggi contraddicono sé stessi".

  • 22.30

    Servizio che racconta la storia del camionista Giuliano, indeciso tra SI e NO, ma sicuro nel chiedere strade più sicure.

  • 22.38

    Servizio di Eva Giovannini sul tanto discusso CNEL (Consiglio nazionale dell'economia e del lavoro).E' un organo previsto dalla Costituzione che potrebbe essere abolito con il referendum costituzionale del 4 dicembre. Costa 20 milioni di euro l'anno. L'inviata elenca tutte le spese e chiede: "Ha ancora senso mantenere questo Organo costoso e poco produttivo"?. Il vice-Presidente concorda, ma ritiene necessario che ci sia un luogo di discussione per le parti sociali, un CNEL 2.0. L'inviata poi chiede alla gente al mercato se conosce il CNEL e la risposta è, prevedibilmente, negativa. Era funzionale al servizio?

  • 22.43

    Fedriga: "Illustri costituzionalisti dicono che ci sarà un aumento dei costi con la riforma". Poletti: "Considerare il viaggio negli USA di Renzi una gita è sbagliato. Abbiamo visto il CNEL, abbiamo il tema della soppressione delle Province, il problema del contenzioso tra Stato e Province".

  • 22.45

    Sulle misure del Governo su Equitalia. Fedriga: "Equitalia si muove nella legge. Bisogna capire se si va a cambiare solo il nome di Equitalia". Mancetta elettorale?" chiede Semprini. "Ogni anno ci sono elezioni in Italia quindi.. Non si faranno pagare gli interessi di mora che ammazzano la gente" chiosa Poletti.

  • 22.46

    Fedriga per il NO: "Votereste un articolo di cui non capite il testo? Lo scopo di una riforma non è di portare un livellamento verso il basso. Vorrei che i cittadini abbiano ancora la possibilità di cambiare ancora la Costituzione attraverso i propri eletti e non attraverso il Senato non eletto".

  • 22.48

    Poletti per il SI: "Occasione che non si ripresenterà così facilmente. Se voti NO non cambierà niente per molti anni. L'Italia ha accumulato ritardi, abbiamo bisogno di avere Paese moderno, stabile, efficiente e una relazione chiara tra Stato e cittadini. Dopo se sarà NO non si cambierà per tantissimo".

  • 22.50

    Puntata finita.

Stasera, in prima serata su Rai 3 andrà in onda la settima puntata di Politics - Tutto è politica, il nuovo talk show di approfondimento politico del martedì sera condotto da Gianluca Semprini.

Politics - Tutto è politica | Puntata 18 ottobre 2016 | Anticipazioni: temi e ospiti

I temi: la consultazione referendaria del 4 dicembre, le ragioni del sì e le ragioni del no a confronto, ma anche la Legge di stabilità 2017. Tra gli ospiti politici della puntata Alessandro Di Battista del M5S.

Politics - Tutto è politica | Dove vederlo in tv e in diretta streaming

Politics va in onda ogni martedì in prima serata su Rai 3 dalle 21.10 alle 22.45. Come tutti i programmi RAI, sarà possibile anche seguirlo in diretta streaming sul portale Rai.tv. Naturalmente potrete seguire e commentare il talk attraverso il nostro liveblogging, qui su PolisBlog.

Politics - Tutto è politica | Come seguirlo sui social

Il programma è presente anche sui principali social network dove sarà possibile interagire e commentare con l'hashtag #Politics:

- Pagina Facebook
- Account Twitter


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO