Governo Gentiloni, D'Alema: "Alle elezioni saremo travolti". Bersani: "Sì alla fiducia"

Per D'Alema la mossa Alfano-Minniti porterà al tracollo del Pd

Il nuovo Governo Gentiloni non piace a Massimo D'Alema: l'ex presidente del consiglio ha commentato nella serata di ieri la lista di ministri facendo una previsione sulle prossime elezioni. L'aspra critica di D'Alema sottolinea le mosse politiche che hanno portato al riempimento delle caselle di Viminale e Farnesina.

"Se la risposta all'esito del referendum, e al voto contrario dei giovani, è quella di spostare Alfano agli esteri per far posto a Minniti, allora abbiamo già perso 4 o 5 punti percentuali", ha detto D'Alema all'Ansa.

Per l'ex presidente del consiglio, gli elettori puniranno duramente il Partito Democratico: "Alle prossime elezioni sarà un'ondata".

Questo il suo ragionamento: "Dicono di aver preso il 40% dei voti, come mai nessuno prima, allora devono rileggersi la storia... nel referendum sulla scala mobile il Pci prese il 45% circa e poi alle elezioni ebbe il 27%. Fare il calcolo oggi è semplice".

Sempre dal fronte del Pd più lontano da Renzi, arrivano le dichiarazioni di Pierluigi Bersani il quale annuncia che darà la fiducia al Governo Gentiloni e che valuterà poi il da farsi a seconda delle leggi proposte: "Non mettiamo in dubbio la fiducia e il nostro via libera ma valuteremo volta per volta ciò che il governo farà, ci devono convincere".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO