Attacco Berlino, Merkel: "La Germania continuerà a dare sostegno ai migranti"

Una "giornata di dolore" nella quale si sottolinea la volontà di non fare passi indietro sulla politica di accoglienza ai migranti. Le prime dichiarazioni di Angela Merkel dopo l'attacco a Berlino del 19 dicembre sono parole di tristezza, rabbia ma anche lucida volontà di non cambiare le politiche sui migranti.

La cancelliera - premettendo che "è stata una giornata molto difficile" - ha parlato apertamente di terrorismo: "Dobbiamo ritenere che sia stato un attacco terroristico".

Ha sottolineato il concetto di unità e ha chiesto ai tedeschi di non vivere nella paura.

Spiega che l'autore dell'attacco era - probabilmente - un richiedente asilo. Subito dopo ribadisce: "Diamo e continueremo a dare asilo a chi ce lo chiederà".

Poi ragiona: "Sarà particolarmente duro da sopportare se verrà confermato che la persona che ha commesso questo crimine aveva chiesto protezione e asilo in Germania questo sarebbe particolarmente ripugnante di fronte ai tantissimi tedeschi che si sono dedicati giorno dopo giorno ad aiutare i rifugiati e di fronte alle tante persone che hanno bisogno del nostro aiuto e cercano di integrarsi nel nostro paese".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO