Poletti, mozione di sfiducia al Senato: "Inadeguato al suo ruolo, opinioni inaccettabili"


È stata depositata questa mattina in Senato una mozione di sfiducia nei confronti del ministro del lavoro Giuliano Poletti.

La mozione è stata firmata dai senatori di Sinistra italiana (che hanno diffuso la notizia con un comunicato stampa) insieme a quelli del Movimento 5 Stelle, della Lega e di parte del Gruppo Misto.

La mozione si riferisce alle ultime uscite pubbliche di Poletti che dimostrano un "comportamento totalmente inadeguato al suo ruolo".

I firmatari fanno riferimento a due specifiche dichiarazioni del ministro del lavoro, quelle sul referendum abrogrativo del Jobs Act e quelle ancora più recenti sugli italiani all'estero.

Nel comunicato stampa di Sinistra Italiana si legge che il ministro "ha nelle ultime settimane dato riprova di un comportamento totalmente inadeguato al suo ruolo, esprimendosi in più di un'occasione con un linguaggio discutibile e opinioni del tutto inaccettabili".

La dichiarazioni sul referendum sul Jobs Act evitabile con lo scioglimento delle Camere sono "inaccettabili e compromettono la libertà di voto dei cittadini", mentre quelle sui giovani italiani che vanno a lavorare all'estero sono etichettate come "affermazioni gravissime".

Poletti si era scusato ieri su queste ultime dichiarazioni, pubblicando un video su Facebook.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO