Governo Gentiloni, giovedì i nomi dei sottosegretari

I giorni delle vacanze natalizie sono anche, per Paolo Gentiloni, quelli della scelta dei sottosegretari della sua squadra di governo.

Il "rebus" delle scelte - tra conferme, spostamenti e nuovi nomi - vedrà la sua fine probabilmente giovedì 29 dicembre, con l'annuncio dei nomi dei sottosegretari nel corso della tradizionale conferenza di fine anno.

Il caso Poletti potrebbe portare a una sorta di "commissariamento" del ministero del Lavoro. È quanto scrive La Stampa:

"Il premier starebbe pensando di spostare il sottosegretario Tommaso Nannicini dalla presidenza del Consiglio al Welfare. Una sorta di «commissariamento» in vista anche della mozione di sfiducia contro Poletti presentata da M5s, Lega Nord e sottoscritta da Sinistra Italiana. Che potrebbe essere sostenuta e votata dalla minoranza Pd".

Altro elemento interessante riguarda la presenza (o assenza) di Ala: i cosiddetti verdiniani, già fuori dalla squadra dei ministri, saranno recuperati da Gentiloni nel ruolo di sottosegretari? Il Giornale scrive che "secondo le ultime indiscrezioni i verdianiani potrebbero passare alla cassa con 2-3 sottosegretari".

Si prevedono dei movimenti correttivi anche al ministero dell'istruzione: Gentiloni vuole provare a smorzare le polemiche sul titolo di studio del ministro Fedeli inserendo come sottosegretario Marco Rossi Doria, nome molto rispettato le cui quotazioni sono in crescita su diversi giornali.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO