Beppe Grillo dopo la sentenza della Consulta: obiettivo 40%

Il ballottaggio, considerato da molte parti l'arma a favore del Movimento 5 Stelle, è stato bocciato dalla Corte Costituzionale, ma Beppe Grillo non si mostra scoraggiato.

Il leader del Movimento 5 Stelle commenta la sentenza della Consulta sull'Italicum specificando subito che l'obiettivo dei pentastellati diventa dunque quello di ottenere il premio di maggioranza, cioè il 40% alle prossime elezioni.

Un obiettivo alla portata di mano, secondo il fondatore e leader dei 5 Stelle: "#Obbiettivo40PerCento e al governo" è il nuovo slogan di Grillo.

Grillo spiega che "non ci sono più scuse" e bisogna andare al voto subito. "La corte costituzionale ha tolto il ballottaggio, ma ha lasciato il premio di maggioranza alla lista al 40%. Questo è il nostro obbiettivo per poter governare. Ci presenteremo agli elettori come sempre senza fare alleanze con nessuno".

Nell'occasione si ribadiscono anche due concetti già ripetuti più volte: quello sul "Legalicum" da applicare anche al senato ("Applichiamo il Legalicum al Senato con i dovuti correttivi e andiamo a votare subito. Ci vuole una legge di poche righe e i voti dei parlamentari") e l'accusa ai parlamentari dello schieramento avverso in relazione alla pensione a settembre ("C'è una proposta di legge del MoVimento 5 Stelle già depositata in Parlamento, chi non la voterà lo fa perchè vuole intascarsi la pensione a settembre").

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO