D'Alema, scissione dal Pd e nuovo partito? "Supererebbe il 10% dei voti"


La cosiddetta "minoranza Pd" è pronta alla scissione? Le manovre in corso sono state in parte illustrate da Massimo D'Alema nel corso di un'intervista a 'Cartabianca', su Rai Tre.

"Se nasce un nuovo partito della sinistra in Italia, in modo serio, coinvolgendo le forze che penso siano disponibili a farlo, questo partito certamente supererebbe il 10% dei voti. Abbiamo fatto fare delle ricerche che lo confermano".

Il nuovo partito sarebbe comunque alleato del Pd: "Una cosa è allearsi avendo una forza e potendo condizionare. Altra cosa è consegnarsi nelle mani di un gruppo dirigente che fa una politica sbagliata", spiega l'ex presidente del consiglio.

Scrive La Stampa: "D’Alema, che punta a un asse con Emiliano e dice di essere in contatto con Bersani, fa conto su un sondaggio Tecné che dà un eventuale partito formato con Bersani all’11%, mentre stima ad ora il Pd al 30% sostanzialmente alla pari col M5s, che starebbe a quota 30,5%".

Più cauto Roberto Speranza: "Io sto girando l'Italia per la mia candidatura alla guida del Pd e sto combattendo la mia battaglia dentro il partito".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO