Giorgio Napolitano: "Nei paesi civili si vota a fine legislatura"

Nel dibattito politico sulla data delle prossime elezioni si inserisce anche Giorgio Napolitano: il presidente emerito rilascia delle dichiarazioni che dimostrano la sua lontananza con Renzi.

Se l'ex presidente del consiglio ha detto di preferire il voto nel 2017, prima che scattino i vitalizi per i parlamentari, l'ex capo dello stato dichiara chiaramente che tali mosse non sono degne di un paese civile.

Queste le parole di Napolitano: "Nei paesi civili alle elezioni si va a scadenza naturale e a noi manca ancora un anno. In Italia c'è stato un abuso del ricorso alle elezioni anticipate".

Lo scenario del voto prima di settembre non piace a Napolitano: "Bisognerebbe andare a votare o alla scadenza naturale della legislatura o quando mancano le condizioni per continuare ad andare avanti. Per togliere le fiducia ad un governo deve accadere qualcosa. Non si fa certo per il calcolo tattico di qualcuno".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO