Italia-Libia, firmato memorandum di intesa a Palazzo Chigi


È stato firmato oggi a Palazzo Chigi un Memorandum di intesa sulla cooperazione nel campo dello sviluppo del contrasto dell'immigrazione illegale, al traffico degli esseri umani, al contrabbando e al rafforzamento delle frontiere tra la Libia e l'Italia.

Il premier Paolo Gentiloni, dopo l'incontro con Fayez al-Sarraj, ha parlato di "giornata importante nei rapporti tra l'Italia e la Libia".

L'accordo segna "una giornata di svolta e autorizza speranze per la Libia e per il contrasto al traffico di esseri umani che molto ci preoccupa", ha detto il premier italiano.

Gentiloni è poi entrato nel dettaglio: "Il memorandum firmato oggi riguarda il nostro impegno per rafforzare le istituzioni libiche nel contrasto all'immigrazione clandestina: parliamo di polizia di frontiera, guardia costiera, capacità di intervento contro i trafficanti e il loro racket".

Gli impegni in questo senso continueranno domani al vertice di Malta: "Per dare forza e gambe a questa intesa, oltre all'impegno dell'Italia, che lo farà con fondi già messi a disposizione nella Legge di Stabilità, serve un impegno economico dell'intera Unione Europea", ha ribadito il premier.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO