Data elezioni, Forza Italia punta a fine legislatura

"Di solito le legislature durano cinque anni, iniziano e finiscono. Qualcuno deve spiegarmi perché bisogna votare prima", così Renato Brunetta ribadisce oggi la posizione di Forza Italia sulla data delle elezioni.

Il capogruppo di FI alla Camera aggiunge: "Se Renzi riesce a convincere gli italiani e non prendere poi una batosta a giugno, faccia pure. Io credo che una decisione di questo genere sarebbe puro avventurismo, inspiegabile se non con la rivincita parossistica, patologica, di una personalità che ha qualche problema come quella di Renzi in queste settimane".

La linea del partito è chiara: aspettare le motivazioni della sentenza della consulta e poi aspettare la sentenza della Corte di Strasburgo sulla candidabilità di Berlusconi, che potrebbe arrivare questa primavera.

L'ex presidente del consiglio non ha fretta anche perché vede il Pd in lotta interna e il M5S che rischia di perdere consensi con il 'caso Roma'.

Sul fronte del centrodestra manca unità e Berlusconi dovrà lavorare su questo punto. In un retroscena pubblicato oggi dal Giornale, si legge: "Salvini continua a bastonare gli azzurri e a smarcarsi. Ieri, per esempio, è andato giù duro contro il capo della Bce, Mario Draghi [...] Un giudizio che il Cavaliere non condivide affatto anche perché una figura come Draghi, per il Cavaliere, potrebbe invece essere il futuro leader di un centrodestra moderato e liberale". Sarebbero invece più "morbidi" i rapporti tra Berlusconi e la sua ex giovane ministra Giorgia Meloni.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO