USA, la Corte d’Appello conferma la sospensione del bando anti-migranti di Donald Trump

La tanto attesa sentenza è arrivata. La Corte d’Appello di San Francisco, chiamata ad esprimersi sul bando anti-migranti firmato da Trump a fine gennaio, ha deciso di dare ragione al giudice James Robart e confermare così la sospensione del discusso ordine esecutivo.

La decisione è arrivata in serata. I tre giudici della Corte d’Appello si sono rifiutati all’unanimità di ripristinare il divieto temporaneo di ingresso negli Stati Uniti per i cittadini in arrivo da Libia, Iran, Iraq, Somalia, Sudan, Yemen e Siria, andando così contro il Dipartimento di Giustizia che era ricorso in appello contro la sentenza di Robart.

Ora ci si aspetta che lo stesso Dipartimento di Giustizia faccia ricorso alla Corte Suprema degli Stati Uniti per la decisione finale, col rischio che si arrivi a uno stallo. Al momento, infatti, la Corte Suprema è ancora composta da 8 membri - la nomina del nono membro è ancora in sospeso - ed è perfettamente bilanciata tra conservatori e liberali (4 e 4).

Il Presidente Donald Trump ha già commentato brevemente la decisione della Corte Suprema, limitandosi a twittare, in Caps Lock:

Ci vediamo in tribunale, è in gioco la sicurezza della nostra nazione!

proteste-corte-appello-san-francisco-013.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO