Oggi direzione Pd: verso congresso anticipato con dimissioni di Renzi?

Matteo Renzi dimissionario

per accelerare i tempi che conducono alle nuove elezioni. Questo è uno degli scenari - ritenuto tra i più probabili - che si potrebbe verificare oggi pomeriggio durante la Direzione del Partito Democratico.

Ieri, alla vigilia della Direzione, il vicesegretario del Pd Guerini aveva chiesto a tutti "chiarezza". Più possibile dunque che Renzi oggi solo "informalmente" annunci le sue dimissioni, convocando l'Assemblea Nazionale per sabato 18: sarà quella la sede dove formalmente il segretario del Pd potrà annunciare le sue dimissioni.

Scrive oggi Il Sole 24 Ore: "Solo in quella sede (l'Assemblea Nazionale, ndr) Renzi farà un temporaneo passo indietro lasciando al presidente del partito Matteo Orfini la “reggenza” di due o tre mesi fino alle primarie aperte per l'elezione del nuovo segretario che potrebbero tenersi nell'ultima decade di aprile".

Nel frattempo le agenzie hanno anticipato la lettera che Matteo Renzi invierà agli iscritti Dem: "Abbiamo bisogno di due cose: un grande coinvolgimento popolare e una leadership legittimata da un passaggio popolare". Il segretario aggiunge: "Abbiamo anche bisogno che chi perde un congresso o le primarie il giorno dopo rispetti l'esito del voto".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO