Legge sul biotestamento alla Camera il 13 marzo

La politica si muove, seppur molto lentamente, sulla questione del biotestamento. Il caso di Dj Fabo ha dato un leggero impulso, anche se la data in cui la legge approderà alla Camera slitta di una settimana rispetto alla prima data ipotizzata.

La legge sul biotestamento approderà dunque alla Camera il 13 marzo. La data non è ufficiale ma sembra ci sia già l'accordo tra i gruppi politici. Il testo dovrebbe uscire non oggi ma domani, dopo i pareri della commissione Bilancio e Giustizia.

I Radicali, in piazza a Montecitorio, sottolineano come le ultime 24 ore abbiano portato ad uno slittamento di una settimana sui lavori: "La legge sul biotestamento approderà in aula alla Camera il 13 marzo. Ieri mi era stato assicurato il 6. In 24 ore ci si è presi una settimana in più", ha fatto notare Marco Cappato.

L'esponente radicale, in prima linea e sotto inchiesta per aiuto al suicidio, ha aggiunto: "In queste condizione di mancanza di volontà politica, tutte queste scadenze sono scritte sulla sabbia. Si tratta di un nuovo, ennesimo rinvio, il quarto... e in questa situazione di fine legislatura una settimana non è poco. Ogni giorno che si perde aumenta consistentemente rischio di non arrivare alla fine dell'iter legislativo".

Sul fronte del Partito Democratico, la cui senatrice Donata Lenzi è relatrice del testo, è arrivata la seguente nota, firmata dai senatori Cantini, Marcucci e Puglisi: "La politica ha un solo modo per uscire dall'angolo: cominciare finalmente la discussione sulla legge relativa al testamento biologico. Il confronto in aula, come ha detto ieri il premier Gentiloni, è doveroso. Si faccia di tutto per riprenderlo, onorando così anche la memoria di Dj Fabo".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO