Alfano: "Chiude Ncd, ora una nuova casa dei moderati"


Dopo poco più di tre anni, si avvia alla chiusura il Ncd, il partito guidato da Angelino Alfano. È lui stesso ad annunciarlo in un'intervista al Tg1, in cui anticipa il lancio di un nuovo partito, che definisce la futura "casa dei moderati".

"Vogliamo dare una casa ai moderati italiani, quelli che non vogliono allearsi con Salvini ma che non sono di sinistra e non votano Pd", dice Alfano.

Già fissata anche la data in cui si darà il via al cambio di partito: "Dal 18 marzo diremo che l'esperienza del Ncd si conclude con ottimi risultati, ma adesso dobbiamo unirci con altri per centrare l'obiettivo di dare una casa comune ai moderati", aggiunge il ministro degli esteri.

Il Nuovo Centrodestra è nato a novembre 2013 in seguito alla scissione degli "alfaniani" dal Popolo delle Libertà di Silvio Berlusconi. Ncd è entrato nel governo Letta, poi in quello Renzi e attualmente è nel governo Gentiloni con 3 ministri, 2 viceministri e 8 sottosegretari.

Il partito di Alfano può attualmente contare su 26 deputati e 27 senatori, eletti in altre formazioni politiche prima della nascita di Ncd. Alle elezioni europee del 2014 la lista Nuovo Centrodestra-Unione di Centro ha ottenuto il 4,38% e due seggi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO