Sardegna: i numeri del nuovo Consiglio regionale. Il 50% sono ex Dc


Vi ricordate delle elezioni regionali in Sardegna? Immagino di sì, viste le conseguenze...

Ebbene dopo uno spoglio durato più di quello delle presidenziali americane, finalmente sono stati attribuiti tutti i voti ed anche i relativi seggi nel nuovo Consiglio regionale. Il primo dato che colpisce è che circa il 50% dei posti sono stati conquistati da ex appartenenti alla Dc: 39 su 80, di cui 30 nel centrodestra. Neppure nei tempi d'oro la Dc aveva tanti rappresentanti. Destino molto diverso per gli ex Pci, che sono appena 8.

In Aula siederanno 31 consiglieri Pdl, 8 Udc, 6 Riformatori, 5 Psd’Az, 2 Uds e un Mpa. Fronteggiati da 19 Pd, 3 Idv, 2 Prc, 1 Pdci, 1 La Sinistra e un Rossomori. Il primo consigliere originario di un paese extracomunitario ad essere eletto in Consiglio regionale è il tunisino Radhouan Ben Amara (Pdci), consigliere comunale a Cagliari e docente universitario. Su 80 consiglieri solo 6 sono donne (nella passata legislatura erano otto). Francesca Barracciu, candidata Pd nel collegio provinciali di Nuoro, ha ottenuto il record di preferenze: quasi 6 mila. Mario Floris, ex Dc oggi Uds, detiene il record della longevità istituzionale: è alla sua settima legislatura regionale. Non se la cava male nemmeno Felicetto Contu, di anni 82, che torna in Consiglio regionale 59 anni dopo la prima elezione.

Presto vedremo i nomi della nuova Giunta regionale guidata da Ugo Cappellacci. ..

Grafico | Flickr

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO