Trump ai repubblicani: votate riforma sanità o resta Obamacare

Nuova mossa di Donald Trump disposto a tutto per portare avanti la sua riforma della sanità.

Il presidente americano risponde all'ostruzionismo dei parlamentari repubblicani con una minaccia: se in 24 ore non otterrà i voti necessari, il progetto sarà accantonato e l'Obamacare rimarrà in vigore.

"La riforma non è bloccata perché l'Obamacare va bene, ma per questioni politiche... loro sanno che non è una buona legge, tutti lo sanno. Noi abbiamo un'ottima riforma", ha detto Trump.

Secondo le critiche degli stessi repubblicani conservatori, la riforma non sarebbe altro che una versione "light" dell'Obamacare. Sempre dal fronte repubblicano, ma da parte dell'ala progressista, i dubbi riguardano l'enorme numero di cittadini - 14 milioni nel 2018 - che rischiano di rimanere senza assicurazione sanitaria.

La trattativa vede coinvolti, in primo piano, i 32 repubblicani pronti al 'no' alla riforma sanitaria. Visti i numeri, Trump può permettersi di perdere il voto di 22 di loro, visto che tutti i democratici voteranno compatti in senso negativo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO