Morto Ahmed Kathrada, fu il braccio destro di Nelson Mandela

È morto a Johannesburg, all'età di 87 anni, Ahmed Kathrada, uno dei principali leader della lotta all'apartheid in Sudafrica ed ex-compagno di cella di Nelson Mandela, quando entrambi trascorsero lunghi anni nella prigione di Robben Island.

Nato nel 1929 in una famiglia di immigrati indiani, aveva lasciato la scuola a 17 anni per unirsi alla lotta contro l'apartheid militando nell'ANC. Dopo il carcere e l'elezione di mandela è stato eletto deputato all'Assemblea Nazionale e successivamente consigliere del presidente Mandela durante il suo unico mandato alla guida del Sudafrica, dal 1994 al 1999.

Kathrada aveva fatto parte della prima cerchia di leader storici dell'African National Congress (ANC) e per questo motivo fu imprigionato con Mandela dopo il processo di Rivonia del 1964. Trascorse 26 anni e tre mesi in prigione, 18 dei quali proprio a Robben Island. "Zio Kathy", come era soprannominato, nel 1999 - dopo il suo ritiro dalla vita politica - aveva guidato la Fondazione impegnata nella lotta alle disuguaglianze.

kathy.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO