Dagli USA armi all'Arabia Saudita: accordo per 110 miliardi di dollari

Un responsabile della Casa bianca ha annunciato, il primo giorno della visita del presidente americano Donald Trump in Arabia Saudita, che sono stati firmati accordi per la fornitura di armi proprio ai sauditi per un valore totale di 110 miliardi di dollari, un accordo stretto dal genero di Trump che è stato nominato consigliere per il commercio in Medio Oriente.

L’annuncio ufficiale è arrivato nel primo giorno di visita del presidente Usa Donald Trump a Riyad, tappa d’esordio del suo primo viaggio di stato all’estero da capo di stato.

“Questo pacchetto di equipaggiamenti per la difesa e servizi è un supporto alla sicurezza a lungo termine dell’Arabia saudita e della regione del Golfo rispetto alle minacce iraniane. [...] rafforzerà la capacità saudita di contribuire alle operazioni antiterrorismo nella regione, riducendo il peso sulle forze Usa nella conduzione di tali operazioni”

ha spiegato il funzionario, citato da Askanews.

A Trump, al suo primo viaggio all’estero da quando ha assunto la guida della Casa Bianca, le autorità saudite hanno riservato un’accoglienza calorosa, in pompa magna e in netto contrasto con il trattamento piuttosto freddo ricevuto un anno fa nella sua ultima visita dall’ex presidente Barack Obama. Obama, sempre criticato da Riyad per aver avviato un dialogo con l’Iran sciita e rivale regionale dell’Arabia Saudita, non era rientrato negli USA particolarmente soddisfatto.

Re Salman al-Saud ha accolto il suo ospite stringendo la mano di Trump e di sua moglie, Melania. La first lady degli Stati Uniti, che come già altre donne prima di lei non ha indossato il velo, era vestita sobriamente: pantaloni larghi a vita alta e una camicia a maniche lunghe di colore nero, con una cintura d’oro. L’80enne monarca saudita, aiutato con un bastone, ha accompagnato la coppia presidenziale fino alla sala d’onore dell’aeroporto sedendosi tra Trump e sua moglie. La figlia maggiore del presidente, Ivanka e suo marito, Jared Kushner, che fanno parte della delegazione Usa, sono scesi dalla porta posteriore dell’aereo prima di attraversare la pista tenendosi per mano: una scena che è stata ripetuta all’arrivo in hotel dove è stata accolta la delegazione americana.

Ivanka Trump indossava una lunga veste nera con motivi bianchi. Sorridenti, il Re Salman e Trump si sono scambiati qualche parola nel salotto dell’aeroporto prima di salire su una limousine blindata. Il corteo ufficiale ha preso quindi la direzione di un grande albergo della capitale addobbata di bandiere americane e saudite. Le strade quasi deserte, sono state decorate con foto che mostrano il monarca saudita e il presidente degli Stati Uniti e la scritta “Insieme trionfiamo”. A far parte della delegazione anche il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, il consigliere economico Gary Cohn e Dina Powell, assistente del Consigliere per la sicurezza nazionale.

US first lady Melania Trump and US President Donald Trump listen during a dinner to commemorate the 75th anniversary of the Battle of the Coral Sea during WWII onboard the Intrepid Sea, Air and Space Museum May 4, 2017 in New York, New York. / AFP PHOTO / Brendan Smialowski        (Photo credit should read BRENDAN SMIALOWSKI/AFP/Getty Images)

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO