Corea del Nord, Kim minaccia: "Punteremo su Guam"

Con un messaggio televisivo il leader della Corea del Nord ha rilanciato le sue minacce

untitled-design.png

Kim Jong-un, dopo il lancio del missile che ha sorvolato il Giappone, è apparso in televisione per un messaggio alla nazione. Il messaggio, in inglese, è una nuova minaccia all’occidente e in primis agli Stati Uniti e alla Corea del Sud. Il nuovo obiettivo dichiarato è l’isola di Guam. Nella zona risiedono oltre 200.000 cittadini americani e un’aggressione verrebbe interpretata come una vera e propria dichiarazione di guerra dagli USA.

In realtà l’obiettivo del regime di Pyongyang è quello di arginare i test della Corea del Sud che vengono visti come delle prove d’invasione. Seul ha testato un bombardamento a pochi chilometri dal confine con la Corea del Nord. Il missile che ha sorvolato il Giappone, però, ha già ottenuto un duplice, sgradito, effetto.

Da un lato in Giappone si è rianimato il dibattito sulla costituzione pacifista da cambiare e Tokyosembra intenzionata a dotarsi di un sistema anti missile made in USA e di avviare una serie di test militari. Un’assoluta novità a quelle latitudini.

Dall’altro lato l’ONU ha condannato l’azione della Corea del Nord bollandola come vergognosa. La dichiarazione è stata emessa all’unanimità dal Consiglio di Sicurezza, ma ulteriori sanzioni potrebbero non ricevere il placet di Russia e Cina. Intanto gli Stati Uniti hanno assicurato il massimo appoggio al Giappone e starebbero per nominare un nuovo ambasciatore a Seul. È Victor Cha un esperto di Corea del Nord e grande mediatore. Sarebbe buona notizia.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO