Gli USA sono pronti a mettere in stato di allerta i B52

Un'intervista ha portato alla luce l'intenzione degli USA di mettere in stato di allerta i bombardieri nucleari B52

donald-trump-dicembre-2016-02.jpg

Il capo di stato maggiore dell’aviazione americana, David Goldfein, ha dichiarato in un’intervista a Defense One che gli Stati Uniti hanno posto, o starebbero per porre, i bombardieri B52 in stato di allerta. Un’ipotesi che successivamente è stata smentita dalla stessa Air Force che ha parlato di informazioni poco accurate.

È bastata la sola ipotesi per far scatenare i media americani che si sono messi in caccia di notizie più accurate e delle classiche fonti privilegiate. Goldfein ha detto durante l’intervista: “I preparativi sono in corso e riguardano i B-52, uno dei simboli dell’arsenale statunitense. Il mondo è luogo pericoloso e ci sono persone che parlano apertamente di usare ordigni nucleari”.

La mobilitazione aerea si aggiungerebbe a quella marina che è stata già avviata da tempo e alla situazione della Corea del Nord si aggiungono anche i pessimi rapporti con la Russia. Insomma dal punto di vista della preparazione dell’arsenale militare a stelle e strisce si è tornati al periodo della guerra fredda. Ovvero indietro di quasi trent’anni.

A quanto pare il Presidente Donald Trump vuole essere pronto a rispondere o a colpire per primo con un preavviso massimo di ventiquattro ore. I bombardieri B52 sono un’arma storica dell’esercito degli Stati Uniti e sono equipaggiati per scaricare tonnellate e tonnellate di ordigni nucleari sull’obiettivo che presumibilmente dovrebbe essere la Corea del Nord di Kim Jong un.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO