Telefonata Di Maio-Salvini: "Necessità di far partire il Parlamento quanto prima"

Di Maio ha sentito anche Maurizio Martina, Renato Brunetta, Giorgia Meloni, Pietro Grasso.

Di Maio Salvini

Una domenica di lavoro per Luigi Di Maio che, tramite il Blog delle Stelle, ha fatto sapere di aver sentito tutti i rappresentati delle principali forze politiche che hanno partecipato alle elezioni del 4 marzo 2018, quelle in cui il suo Movimento 5 Stelle è risultato il primo partito mentre la coalizione di centrodestra, guidata dalla Lega di Matteo Salvini, ha raccolto più voti.

Di Maio ha spiegato che con i principali esponenti di tutti i futuri gruppi parlamentari c'è necessità di un confronto per individuare i Presidenti di Camera e Senato, per i quali si voterà da venerdì prossimo 23 marzo. Solo così il Parlamento potrà finalmente cominciare la legislatura e di conseguenza anche il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella potrà dare il via alle consultazioni per individuare il nuovo Presidente del Consiglio e il suo governo.

Nel post Di Maio spiega di aver sentito prima Maurizio Martina, vicesegretario del Pd e ora "reggente" del partito, Renato Brunetta di Forza Italia, Giorgia Meloni di Fratelli d'Italia e Pietro Grasso di Liberi e Uguali. Con loro, dice il leader del M5S, ha riscontrato

"una disponibilità a proseguire il confronto, attraverso i capigruppo del MoVimento 5 Stelle Giulia Grillo e Danilo Toninelli, utile ad individuare profili all’altezza del ruolo non solo per le Presidenze di Camera e Senato, ma anche per le altre figure che andranno a comporre gli Uffici di Presidenza"

L'ultima telefonata è stata con Matteo Salvini e con lui, spiega Di Maio, non è stata affrontata la questione "nomi e ruoli", ma entrambi si sono trovati d'accordo sulla necessità di far partire il Parlamento quanto prima.

Salvini ha rilasciato una comunicazione molto simile:

"Ho parlato oggi pomeriggio, per pochi minuti, con Luigi di Maio. Con lui ci siamo confrontati sulla questione delle presidenze delle Camere in vista del voto di venerdì prossimo. Non abbiamo parlato di nomi né di ruoli. Per quanto mi riguarda sarò contento, come centrodestra, di sentire lui e gli altri esponenti politici nei prossimi giorni con l'unico obiettivo di giungere quanto prima a rendere operativo il Parlamento con la designazione delle rispettive presidenze"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO