Elezioni Presidenti Camere, vertice del centrodestra per evitare la spaccatura

berlusconi-meloni-salvini-01.jpg

Le votazioni per i Presidenti di Camera e Senato ripartiranno alle 10.30 di oggi e dopo quanto accaduto nella giornata di ieri con la frattura tra Lega e Forza Italia sul nome da votare da fare al Senato, alle 9.00 i tre leader del centrodestra si sono riuniti a palazzo Grazioli per tentare un accordo.

Silvio Berlusconi e Matteo Salvini hanno risposto all'appello della leader di Fratelli d'Italia Giorgia Meloni e si sono riuniti per tentare un accordo sul nome fortemente voluto da Salvini per il Senato, l'ex Ministro per le politiche europee Anna Maria Bernini, nome approvato anche dal Movimento 5 Stelle.

All'incontro a palazzo Grazioli hanno preso parte anche Maurizio Gasparri e Paolo Romani. Quest'ultimo nella giornata di ieri era fortemente voluto da Berlusconi alla guida del Senato, ma gli esponenti di M5S si era opposti a causa della condanna per peculato che pende sulle sue spalle.

Non è chiaro se l'accordo tra i leader del centrodestra sia stato raggiunto, ma le votazioni inizieranno tra una manciata di minuti e i primi nodi verranno presto al pettine.

Il Movimento 5 Stelle, intanto, ha reso noto il nome scelto per la Presidenza della Camera, il pentastellato Riccardo Fraccaro, deputato della Repubblica Italiana dal marzo 2013.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO