Papa Francesco ai giovani: "Non fatevi manipolare, non restate zitti, gridate"

L'omelia del Pontefice nel giorno della Domenica delle Palme.

In Piazza San Pietro oggi, 25 marzo 2018, si è celebrata la Domenica delle Palme e Papa Francesco ha dedicato l'omelia ai giovani, spronandoli a reagire e a non farsi manipolare. Il Pontefice infatti ha detto:

"Cari giovani, la gioia che Gesù suscita in voi è per alcuni motivo di fastidio e anche di irritazione, perché un giovane gioioso è difficile da manipolare. Ma esiste in questo giorno la possibilità di un terzo grido: 'Alcuni farisei tra la folla gli dissero: Maestro, rimprovera i tuoi discepoli; ed Egli rispose: 'Io vi dico che, se questi taceranno, grideranno le pietre'. Far tacere i giovani è una tentazione che è sempre esistita. Ci sono molti modi di farli stare tranquilli perché non si coinvolgano e i loro sogni perdano quota e diventino fantasticherie rasoterra, meschine, tristi"

Poi ha aggiunto:

"Ci sono molti modi per rendere i giovani silenziosi e invisibili. Molti modi di anestetizzarli e addormentarli perché non facciano 'rumore', perché non si facciano domande e non si mettano in discussione"

In Piazza erano presenti i giovani di Roma e di altre diocesi per la ricorrenza diocesana della XXXIII Giornata Mondiale della Gioventù, però il Papa ha riservato loro particolare attenzione in questa giornata di festa e li ha avvertiti:

"Cari giovani, sta a voi la decisione. Se gli altri tacciono, se noi anziani e responsabili, tante volte corrotti, stiamo zitti, se il mondo tace, vi domando: voi griderete? Per favore, decidetevi prima che gridino le pietre"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO