Matteo Salvini vs. Luigi Di Maio: continua lo scontro sul candidato premier

"Io non vedo l'ora di essere messo alla prova, ma sarei arrogante a dire 'o io o nessuno'".

matteo-salvini-2016.jpg

21.30 - La replica di Luigi Di Maio alle dichiarazioni di Matteo Salvini uscite nel pomeriggio non si è fatta attendere. Intervenuto brevemente durante l'edizione serale del TG1, il leader del Movimento 5 Stelle ha ribadito ancor più chiaramente la propria opinione su quello che dovrebbe essere il nuovo Presidente del Consiglio: sé stesso.

Il premier deve essere espressione della volontà popolare. Il 17% degli italiani ha votato Salvini Premier, il 14 Tajani, il 4 Meloni. Oltre il 32% ha votato il M5S e il sottoscritto come premier. Non mi impunto per una questione personale, è una questione di credibilità della democrazia. E' la volontà popolare quella che conta. Farò di tutto affinché venga soddisfatta. Se qualche leader politico vuole tornare al passato creando governi istituzionali, tecnici, di scopo o peggio ancora dei perdenti, lo dica subito davanti al popolo italiano.

Di Maio su presidenze delle Camere

18.30 - Matteo Salvini ha risposto alle dichiarazioni di questa mattina del deputato M5S Alfonso Bonafede, che aveva messo un paletto piuttosto evidente sulla scelta del nuovo Presidente del Consiglio: "Di Maio premier o niente governo".

La replica di Salvini è arrivata nel pomeriggio, durante la registrazione della puntata di Porta a Porta che andrà in onda su RaiUno a partire dalle 23.10:

Non puoi andare al governo dicendo: O io o nessuno. E se Di Maio dicesse davvero 'o io premier o salta tutto', questo non è il modo di agire. Se dice così sbaglia, perché ad oggi è nessuno.

E, come se il messaggio non fosse già abbastanza chiaro, il leader della Lega ha aggiunto:

Io sono pronto, c'è una squadra pronta. Ma non c'è un pacchetto prendere o lasciare, e il programma si può arricchire e discutere. Ma se si dice 'dopo Salvini il diluvio', no. Guai a chi dice 'o Salvini o niente': non è che l'Italia muoia o rinasca in base a Salvini. Io non vedo l'ora di essere messo alla prova, ma sarei arrogante a dire 'o io o nessuno'. [...] Se Di Maio insiste con 'io io io', gli rispondo 'amico mio o non se ne fa niente.

Allo stesso modo Salvini si è detto pronto a far saltare ogni accordo anche nel caso in cui dal Movimento 5 Stelle voglia prendere le distanze da Forza Italia:

Io parto dal centrodestra, abbiamo preso i voti insieme e se Di Maio mi chiede di lasciar fuori Forza Italia, lo saluto. Arrivederci.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO