Gentiloni rivendica: aiuti a 900mila poveri in Italia. Boeri: non basta

E sul prossimo governo il premier uscente dice: "Il Paese non può permettersi una fiera delle velleità che ci porterebbe fuori strada”.

reddito di inclusione

Il premier dimissionario Paolo Gentiloni ha parlato stamattina alla presentazione dell'Osservatorio sul Reddito di inclusione rivendicando i risultati raggiunti dal governo in tema di lotta alla povertà e sferzando a sua modo i partiti a fare presto per la formazione del nuovo governo.

L'Italia nelle prossime settimane sarà di fronte "a un bivio" ha detto Gentiloni.

"Se è vero che c'è moltissima strada da fare e l'elettorato l'ha registrato, penso che la strada imboccata sia quella giusta. Il Paese non può permettersi una fiera delle velleità che ci porterebbe fuori strada”.

Secondo Gentiloni il paese si è ormai incamminato sulla via della ripresa, l’Italia si è "lasciata alle spalle la crisi più difficile del dopoguerra” e oggi i dati macroeconomici fanno ben sperare sul futuro sull'economia italiana.

La congiuntura economica è relativamente stabile. Una situazione, quella attuale, legata secondo Gentiloni anche ai provvedimenti adottati dall'esecutivo in questi anni.

Il presidente del consiglio dimissionario, succeduto a Renzi dopo la sconfitta al referendum costituzionale, ha poi sottolineato con fierezza la misura strutturale introdotta contro la povertà dal suo governo, il Reddito di inclusione (Rei): trascorsi novanta giorni dalla sua introduzione si può dire che “funziona".

"E non stiamo parlando di buone intenzioni ma di fatti".

In tutto le misure di contrasto alla povertà hanno riguardato e riguardano qualcosa come 900 mila persone (sette su dieci residenti al Sud) ma l’obiettivo è arrivare a quasi il triplo. Se adesso 900mila persone "in carne e ossa" sono tutelate, in seguito saranno 2,5 milioni. Il Rei è:

"E' uno strumento nazionale, strutturale e non passivo, un percorso per la famiglia con l'obiettivo di farla uscire dalla povertà”.

Secondo il presidente dell’Inps Tito Boeri il Reddito d'inclusione ha raggiunto la metà della potenziale platea, quindi se si ha davvero a cuore il problema bisognerà trovare presto altre risorse: nuovo governo avvisato.

Reddito di inclusione: requisiti e soglia Isee

La soglia ISEE per accedere al Reddito di inclusione è fissata a 6.000 euro. I requisiti familiari sono avere un figlio minorenne o un figlio con disabilità o una donna in stato di gravidanza o disoccupati over 55 nel nucleo.

Ma qual è l’importo medio mensile del Reddito di inclusione? 297 euro, però quanto effettivamente percepito cambia da regione a regione: dalle 225 euro della Valle d'Aosta fino ai 328 euro della Campania.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO