Reddito di cittadinanza: ecco quanto costerà secondo Tito Boeri (Inps)

reddito cittadinanza tito boeri

Il reddito di cittadinanza continua ad essere uno dei temi più dibattuti dell’attualità politica. Non c’è ancora un governo, ma la misura presente nel programma del Movimento 5 Stelle è molto discussa, soprattutto dopo la mezza apertura da parte del leader della Lega, Matteo Salvini, dettosi disposto ragionare su una misura analoga purché organizzata in modo che non sia semplicemente un “incentivo ai fannulloni”. Nel dibattito è intervenuto intanto anche Tito Boeri, presidente dell’Inps, che ha affinato le stime sul costo del reddito di cittadinanza rispetto a quanto previsto nel 2015, ossia l’anno in cui la misura fu portata i Parlamento dai pentastellati.

Secondo il nuovo calcolo, l’approvazione del reddito di cittadinanza oggi costerebbe alle casse dello stato una cifra compresa tra i 35 e i 38 miliardi di euro. Una cifra molto consistente, sottolinea Boeri: "abbiamo fatto una stima dei costi del ddl presentato dal M5S - aggiunge il presidente dell’Inps - , che è la descrizione più accurata di cui oggi disponiamo su questo strumento. L'avevamo valutata già nel 2015 per 29 miliardi ora abbiamo rifatto queste stime alle luce dei dati più recenti, combinando le nostre informazioni con quelle dell'Agenzia delle entrate".

Insomma, dalle parole di Boeri emerge una sorta di bocciatura nei confronti della misura che è un vero e proprio cavallo di battaglia del Movimento 5 Stelle. Piuttosto, secondo il presidente dell’Inps, è maggiormente auspicabile un ampliamento del reddito minimo, il cosiddetto Rei:

"Il reddito minimo c'è già e si chiama Rei. E' un primo passo, ancora sottofinanziato, ma c'è. Abbiamo recuperato - insiste Boeri - un ritardo di 70 anni rispetto agli altri Paesi".

Non si è fatta attendere la replica del M5S: Lorenzo Fioramonti, ministro dello Sviluppo Economico designato qualora i pentastellati riuscissero ad andare alla giuda del Paese, sostiene che il reddito di cittadinanza non supererà i 17 miliardi di euro di coperture.

"Uno dice una cosa, uno ne dice un'altra... il nostro reddito di cittadinanza costa 17 miliardi, due per il sostegno al reddito e due per i centri d'impiego. Il Rei non è sufficiente - conclude - , non fa uno sforzo serio".


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO