Matteo Salvini e i conti segreti della Lega: L'Espresso svela gli altarini dell'aspirante Premier

I giornalisti hanno trovato dei documenti bancari che svelano la "ricchezza" nascosta della Lega.

Matteo Salvini su premier centrodestra

A pochi giorni dall'inizio delle consultazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella che è chiamato all'arduo compito di nominare un Presidente del Consiglio dei Ministri, L'Espresso pubblica un'inchiesta (sarà in edicola da domani, 1 aprile 2018) sui conti segreti della Lega.

Lo scorso 3 gennaio Matteo Salvini disse che attualmente sul conto della Lega ci sono solo 15mila euro. Infatti il Carroccio ha rinunciato a sedi e ha licenziato molte persone. Tuttavia, secondo i giornalisti Giovanni Tizian e Stefano Vergine, che firmano lo scoop, ci sarebbero molti soldi nascosti.

Dopo che Umberto Bossi è stato condannato per truffa ai danni dello Stato, il Tribunale di Genova è a caccia di 48 milioni di euro per metterli sotto sequestro, ma questi soldi sembrano essersi volatilizzati. I giornalisti dell'Espresso svelano che da alcuni documenti bancari emerge uno scenario fatto di investimenti illegali e raggiri.

Per esempio, nonostante una legge del 2012 vieti ai partiti di scommettere i propri soldi su strumenti finanziari diversi dai titoli di Stato dei Paesi dell'Unione Europa, la Lega avrebbe cercato di guadagnare comprando le obbligazioni di alcune famose banche e multinazionali.

Inoltre, attraverso l'associazione "Più voci", una onlus, il Carroccio riceverebbe finanziamenti dalle azienda e poi girerebbe quei soldi a società controllate dal partito stesso. Si tratta di una associazione creata nel 2015 da tre commercialisti molto vicini a Salvini, proprio nel periodo del processo per truffa incantato dall'ex tesoriere Francesco Belsito contro Umberto Bossi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO