Berlusconi sente "aria di governo". Tajani: "Ci scegliamo da soli i ministri"

In casa Forza Italia sono certi di andare al governo con Salvini.

Silvio Berlusconi con governo Salvini

Nel giorno che precede l'avvio delle consultazioni del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è Forza Italia ad alzare la voce e a pretendere di essere direttamente coinvolta nella formazione del nuovo governo. Il leader Silvio Berlusconi è convinto che Matteo Salvini e la Lega non lo tradiranno e rispetteranno l'accordo preso prima delle elezioni e a intervenire nel dibattito c'è anche Antonio Tajani, il Presidente del Parlamento Europeo che era stato indicato da Berlusconi come candidato Premier per Forza Italia e che potrebbe anche decidere di presentarsi da Sergio Mattarella con la delegazione del suo partito.

Il centrodestra, infatti, si presenterà con le delegazioni dei singoli partiti (qui il calendario delle consultazioni) e per Forza Italia ci saranno Maria Stella Gelmini, capogruppo alla Camera, Anna Maria Bernini, capogruppo al Senato, e Silvio Berlusconi. Se si dovesse aggiungere Tajani, che il fondatore del partito ha intenzione di nominare vicepresidente, potrebbe esserci qualche imbarazzo al Quirinale, perché Tajani ha lo status di Capo di Stato, essendo Presidente dell'Europarlamento e dunque questo potrebbe complicare il protocollo.

Che vada o no, Tajani si è già fatto sentire sull'argomento e ha detto:

"Nessuna conventio ad excludendum. Non si pensi nemmeno che FI accetterà di farsi scegliere gli eventuali ministri del governo da chicchessia, magari mandando figure inesperte che rischierebbero di essere in sudditanza psicologica rispetto ai Salvini e ai Di Maio, o peggio ancora 'tecnici di area' mentre gli altri indicano politici. Noi non siamo paria. Berlusconi va riconosciuto, perché i nostri voti - che hanno la stessa legittimità di quelli di tutti gli altri - sono stati presi sotto a un simbolo in cui campeggiava la scritta 'Berlusconi'. Non veniamo da nulla, non rinunciamo a noi stessi"

Intanto Berlusconi si fida di Salvini e dice che il leader del Carroccio gli ha assicurato che senza Forza Italia non si muove e non accetterà veti nei confronti degli azzurri. L'ex premier ha aggiunto: "Anche lui Sto arrivando! Che se va per conto suo all'abbraccio con Di Maio ne esce soffocato".

Berlusconi, che in queste ore ha detto di sentire "aria di governo", ha parlato anche del Movimento 5 Stelle e ha detto che è un bene che sia chiamato alla prova delle istituzioni, perché è troppo facile vivere in una campagna elettorale permanente, ora è curioso di vedere come si muoverà alle Consultazioni il partito di Beppe Grillo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO