Disoccupazione 2018: a febbraio è scesa al 10,9%, ma per i giovani sale al 32,8%

È diminuita la disoccupazione femminile.

Istat tasso di disoccupazione febbraio 2018

L'Istat ha diffuso i dati sulla disoccupazione nel mese di febbraio 2018 dai quali emerge un calo al 10,9% dall'11,1% di gennaio. Il tasso di disoccupazione è dunque tornato ai livelli di dicembre 2017 che a loro volta erano uguali ai livelli minimi di agosto 2012.

È dunque un dato confortante dovuto soprattutto all'aumento dell'occupazione femminile: infatti le donne con un lavoro sono aumentate di 20mila unità, mentre quelle disoccupate sono scese di 48mila unità. Un saldo positivo che va a incidere sul tasso di disoccupazione generale. Il tasso di occupazione femminile è ai massimi storici con un buon 49,2%.

La disoccupazione che aumenta, invece, è quella giovanile, ossia quella dei ragazzi di età compresa tra i 15 e i 24 anni: i disoccupati in questa categoria sono il 32,8%, in aumento dal 32,5% di gennaio. Sembrerebbero dunque non avere avuto effetti i nuovi sgravi contributivi che sono previsti dalla legge di Bilancio per i datori di lavoro che assumono giovani.

Il numero di persone che cercano lavoro è sceso di 49mila unità, ossia dell'1,7% su base mensile, mentre su base annua la diminuzione è di 143mila unità (-4,8%). In totale in Italia abbiamo 2,83 milioni di disoccupati e 23,05 milioni di occupati.

A febbraio inoltre c'è stato un incremento congiunturale dei lavoratori a tempo indeterminato, con 54mila unità in più, quindi in rialzo dopo dieci mesi consecutivi in cui questo dato, invece, era in negativo. I lavoratori a tempo determinato sono aumentati di 4mila unità, mentre i lavoratori indipendenti sono 39mila di meno.

Per quanto riguarda i dipendenti a tempo determinato c'è da registrare un record: un aumento di 4mila unità rispetto a gennaio che fa raggiungere la quota totale di 2 milioni e 918mila unità.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO