Uk, l’ex agente segreto russo Sergei Skripal non è più in condizioni critiche

Migliorano anche le condizioni della figlia Yulia.

Migliorano le condizioni di salute dell’ex agente segreto russo Sergei Skripal, vittima di un avvelenamento doloso con gas nervino insieme alla figlia Yulia lo scorso 4 marzo a Salisbury, nel Regno Unito.

Oggi l’ospedale di Salisbury, in cui padre e figlia sono ricoverati da più di 30 giorni, ha fatto sapere che l’ex agente segreto non è più in condizioni critiche e che sta rispondendo bene e velocemente al trattamento a cui è sottoposto. Migliorate sensibilmente anche le condizioni della figlia Yulia, ora stabile e già riuscita a recuperare le prime forze.

Secondo quanto riferito dalla struttura ospedaliera, Yulia potrebbe essere dimessa a breve, mentre la situazione del padre Sergei richiederà un po’ di tempo in più, ma questi primi segnali positivi fanno ben sperare.

L’avvelenamento dei due cittadini russi, attributo dal Regno Unito alla stessa Russia, ha provocato una veloce escalation nei rapporti diplomatici tra la Russia e l’intero Occidente, con espulsioni di diplomatici all’ordine del giorno fino alla scorsa settimana.

sergei-skripal.jpeg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO