M5S: Salvini scelga tra il cambiamento e Berlusconi

Ai pentastellati non va giù la trovata di Salvini di andare al Colle con Meloni e Berlusconi.

M5S replica a Salvini su Centrodestra unito

Si attende una risposta ufficiale dal Movimento Cinque Stelle alla decisione comunicata oggi dai leader dei tre principali partiti del Centrodestra di presentarsi tutti insieme alle prossime consultazioni con il Presidente della Repubblica, ma non è detto che i pentastellati vogliano esporsi in questa delicatissima fase di trattative, visto che hanno preso il due di picche anche dal PD.

Per ora, dunque, filtra solo un lancio di agenzia, dell'ANSA, rilanciato da tutti i media, in cui si parla di un commento che "filtra" dai "vertici M5S", mentre gli account ufficiali di Luigi Di Maio, Danilo Toninelli e Giulia Grillo ancora tacciono sulla questione.

Il commento riportato dall'Ansa, senza virgolettato, è questo: Salvini deve scegliere tra i cambiamento e il riportare indietro l'Italia con Berlusconi. E viene anche aggiunto che la mossa di oggi del leader del Carroccio è stata interpretata come un gesto con cui "ha messo se stesso e tutto il centrodestra all'angolo", sempre secondo quanto riportato dall'Ansa.

Intanto il Movimento Cinque Stelle questo weekend è impegnato a Ivrea. Domani, infatti, ci sarà la seconda edizione di "Sum-Capire il futuro" dell'associazione Gianroberto Casaleggio. Di Maio è partito per Ivrea oggi pomeriggio, in treno, e proprio mentre viaggiava ha letto la notizia della decisione del Centrodestra di presentarsi unito da Mattarella.

Intanto Danilo Toninelli, capogruppo al Senato del M5S, prova ad avvicinarsi al Pd:

"Il Pd non strumentalizzi il senso delle mie parole e non cerchi pretesti. Abbiamo idee differenti ed è evidente che la nostra visione critica sull'operato del governo del Pd in questi anni resta, ma per il bene del Paese il M5S chiede sinceramente al Pd di metterci intorno a un tavolo a cercare i punti di convergenza per risolvere i problemi dei cittadini. Non abbiamo cambiato idea e farlo non sarebbe né serio né credibile. Ma qui si sta parlando del bene dell'Italia che è superiore a qualsiasi distanza possa esserci tra noi. È chiaro che ci sono tanti punti che ci dividono, ma il nostro sforzo deve essere quello di trovare punti di unione"

Foto © Quirinale

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO