Salvini: "Ci sono il 51% di possibilità di fare governo tra centrodestra e Cinquestelle"

Di Maio, invece, non la pensa allo stesso modo: "C'è lo 0% di possibilità di un Governo M5S-Berlusconi"

Matteo Salvini

Prosegue la fase di stallo tra le forze politiche. L'ago della bilancia è sempre il Movimento 5 Stelle, stretto tra la Lega e il PD. Di Maio e i suoi non vorrebbero andare al governo insieme ad un centrodestra compatto e per questo hanno nuovamente teso una mano al Partito Democratico, al momento diviso tra chi vorrebbe discutere e gli oltranzisti dell'opposizione a tutti i costi.

È chiaro che, senza una svolta, la prospettiva al momento è quella di un ritorno al voto. Il Presidente Mattarella ha posto una data ultima: il prossimo mese di giugno, entro il quale le forze politiche dovranno trovare un compromesso per formare il Governo. Viceversa ci saranno nuove elezioni, che potrebbero rivelarsi un nuovo buco nell'acqua. L'unico nel centrodestra che sembra ancora convinto di poter trovare un'intesa è Matteo Salvini.

Il leader della Lega in questi giorni è in Friuli Venezia Giulia, dove è impegnato nella campagna elettorale in supporto di Massimiliano Fedriga, candidato Presidente e grande favorito per la prossima tornata di elezioni regionali. Salvini è convinto che ci siano ancora dei margini di trattativa: "Ci sono il 51% di possibilità di fare governo tra centrodestra e Cinquestelle. Non ci sono altri vertici del centrodestra, non è che possiamo far vertici tutti i giorni. Esiste il telefono fortunatamente, nel 2018. Chiamerò Di Maio e gli chiederò un incontro volentieri, sulla disponibilità a venirci incontro per fare. Gli italiani chiedono di fare. Al di là dei veti o delle simpatie, facciamo qualcosa o no? Se la risposta è no, i numeri sono numeri, si torna al voto".

Il problema, in ogni caso, per Salvini non è la poltrona del Premier: "Premier terzo? Quarto, quinto, dodicesimo, ma chi lo vota? I voti in parlamento da dove arrivano? Dal centrodestra e io immagino dai Cinque stelle, se vogliono ragionare seriamente". Per poter parlare con i 5 Stelle in modo costruttivo, secondo Salvini c'è bisogno di un passo indietro da parte loro: "la smettano di porre veti e di mettersi al centro del mondo visto che sono arrivati secondi e non primi".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO