Nuove cittadinanze: l'Italia è prima nell'Unione Europea

Passaporto italiano

Il 2016 è stato l'anno record per quanto riguarda gli sbarchi dei migranti. Proprio nel 2016 si è registrato anche un altro record per il nostro Paese. Infatti l’Italia ha concesso più cittadinanze di qualsiasi altro Paese appartenente all'Unione Europea. I due dati, in realtà, non sono di per sé collegati visto che la richiesta della cittadinanza richiede alcuni requisiti ben precisi, che certamente non potevano aver maturato i migranti sbarcati sulle nostre coste nello stesso anno. Moltissimi sono diventati cittadini italiani grazie a matrimoni e naturalizzazioni, come ad esempio nel caso di ragazze e ragazzi nati in Italia da genitori stranieri.

Il numero totale è stato di 201.591 (su 995mila a livello europeo), ben il 13% in più rispetto al 2015. Solo in piccola parte la cittadinanza è stata concessa a persone provenienti dal continente africano. Al primo posto ci sono infatti gli albanesi con il 18,3%, mentre il primo Paese UE è rappresentato dalla Romania con il 6,4% di persone che hanno ottenuto la cittadinanza. Per queste ultime si tratta solo di un perfezionamento della loro condizione visto che, in quanto cittadini UE, godevano già del diritto di stabilimento previsto dai trattati europei.

Al primo posto tra gli africani ci sono i marocchini, con un significativo 17,5% di concessioni nel nostro Paese. Sempre dal Marocco è arrivato il maggior numero di nuovi cittadini europei; ben 101.300 persone, l'89% dei quali tra le sole Spagna, Italia e Francia.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO