Silvio Berlusconi: "M5S è un pericolo per il Paese, gli italiani hanno votato molto male"

"M5S è un partito che non conosce l'ABC della democrazia, che prova invidia sociale, formato solo da disoccupati"

Berlusconi e Casellati

Silvio Berlusconi non ha affatto digerito il muro alzato dal Movimento 5 Stelle nei suoi confronti, e quindi dell'intero centrodestra che dopo il primo giro di consultazioni con Mattarella ha fatto fronte comune, e stamattina, appena giunto in Molise per la campagna elettorale, ha tuonato non soltanto contro il Movimento 5 Stelle, ma anche contro tutti gli italiani che lo hanno votato:

Sono arrivato qui in grave ritardo perché sono dovuto rimanere a Roma per seguire le consultazioni: regna una grande confusione, gli italiani hanno votato molto male. Seguo tutto con disgusto, va tutto di male in peggio.

E, ancora:

I Cinquestelle sono un pericolo per il Paese, non sono un partito democratico. Sono un partito che non conosce l'ABC della democrazia, che prova invidia sociale, formato solo da disoccupati, e che rappresenta un pericolo per l'Italia. Mi sono un po’ rotto di spiegare ancora queste cose agli italiani, che hanno votato molto male.

Qual è la soluzione secondo Berlusconi? A questo punto il leader di Forza Italia conferma di guardare verso il Partito Democratico:

Io penso a un governo di centrodestra che guardi al gruppo misto e ad alcuni esponenti del Pd: su questo punto la penso molto diversamente da Giorgia Meloni e Matteo Salvini.

E infatti, poco dopo queste dichiarazioni, il leader della Lega Matteo Salvini ha subito precisato di non avere alcuna intenzione di coinvolgere, seppur marginalmente, il PD:

Mi metto a disposizione di Mattarella, se Berlusconi vuole il Pd lo fa senza Lega. Faccio tre passi avanti io.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO