Torino, il comune scrive ai genitori No Vax: "Niente scuola senza vaccini"

vaccination-1215279_1280.jpg

Il Comune di Torino ha inviato 250 lettere alle famiglie "no vax" che non hanno rispettato l'obbligo vaccinale, diventato legge nello scorso mese di dicembre. La norma impone di essere in regola con le vaccinazioni obbligatorie, pena l'allontanamento dall'istituto scolastico. La Sindaca Chiara Appendino poco tempo fa aveva detto chiaramente che non avrebbe mandato i vigili urbani davanti ai cancelli delle scuole per tenere fuori i bambini non vaccinati, come avvenuto in altre parti d'Italia.

Resta adesso da capire come intenderà muoversi l'amministrazione di Palazzo Civico, anche perché il tema è di quelli che potrebbero spaccare la maggioranza in Consiglio Comunale e non solo. A scrivere alle famiglie per ora è stato Aldo Garbarini, dirigente responsabile per la Divisione Servizi Educativi che ha così risposto ai suoi obblighi stabiliti dalla legge. Tra circa 10 giorni, tutti i genitori dovranno rispondere all'obbligo, viceversa i bambini dovrebbero restare a casa anche se non è ben chiaro chi sarà a far rispettare l'allontanamento.

Oltre a questi 250 bambini che frequentano le scuole materne comunali, ci sono altri 250 bambini non in regola nelle scuole materne statali, dove quindi è il dirigente scolastico ad avere il compito di assicurarsi che tutti i siano in regola con quanto prescritto dalla legge.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO