Pdl: Berlusconi "mangia" Fini

E’ il vecchio refrain del bicchiere mezzo pieno e mezzo vuoto. O della mela spaccata a metà.

Ma qui non c’è nessun fifty-fifty. Quando c’è di mezzo Silvio Berlusconi le bevute non sono mai pari.

Se al prossimo congresso (?!) del Pdl a votare (perchè si vota? ....) il capo fossero gli elettori e non i “delegati” (?!), il Cavaliere sfiorerebbe il 90% dei consensi e a Fini andrebbe il restante striminzito 10 per cento.

Soltanto un elettore su dieci del Pdl vuole Fini leader. Quando si dice il fascino della leadership, la forza della democrazia!

Visti i risultati, Gianfranco Fini si affretta a gettare acqua sulle polemiche: “Non sono io il delfino!” e a spianare la strada di Berlusconi verso il Colle: “Silvio ha tutte le carte in regola per farcela”.

Già. Calma! Non è finita.

L’84,7% degli stessi elettori del Pdl indica Renato Brunetta quale migliore ministro e l’80% acclama il ministro Angelino Alfano.

Questa è l’Italia, oggi. Così è, se vi pare …

  • shares
  • Mail
56 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO