Governo, Martina dopo incontro con Fico: "Se Di Maio chiude alla Lega siamo disponibili a collaborare"

Le dichiarazioni del reggente del PD dopo il colloquio con il Presidente della Camera.

La delegazione del Partito Democratico si è presentata puntuale all'incontro con il Presidente della Camera Roberto Fico per discutere della possibilità di creare un governo con il MoVimento 5 Stelle. Con il reggente Maurizio Martina hanno partecipato all'incontro con la terza carica dello Stato, investita di un mandato esplorativo dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, anche il presidente del PD Matteo Orfini e i capigruppo di Camera e Senato Graziano Delrio e Andrea Marcucci. I rappresentanti del PD si erano incontrati in mattinata nella sede del Nazareno per discutere i dettagli in vista delle consultazioni.

Il colloquio è durato circa un'ora, ecco le dichiarazioni rilasciate da Maurizio Martina ai giornalisti nella Sala della Lupa della Camera dopo l'incontro con Roberto Fico:

"Abbiamo detto al Presidente Fico che dopo 50 giorni di questa situazione di impossibilità e incapacità di arrivare a una proposta di governo praticabile da parte delle forze che hanno prevalso alle elezioni, noi siamo disponibili a discuterne. Noi abbiamo costruito tutte le nostre valutazioni successive al 4 marzo sulla base di uno scenario: la nostra sconfitta e l'onore e l'onore per le forze che hanno prevalso di proporre un governo. Se questo fatto nuovo, dopo le dichiarazioni di Di Maio, venisse confermato solennemente e si dichiarerà la chiusura definitiva di questo scenario, certamente per noi rappresenta un punto di novità che anche i nostri dirigenti saranno chiamati a valutare. Con spirito di leale collaborazione, non nascondendoci le difficoltà e i punti di partenza differenti, noi ci impegniamo ad approfondire questo percorso di lavoro comune e lo facciamo naturalmente coinvolgendo in primo luogo i nostri gruppi dirigenti, la nostra Direzione nazionale che è chiamata a discutere e deliberare un percorso nuovo che ci coinvolga. Possiamo provare a svolgere il nostro ruolo nel solco di questo tentativo indirizzato dal Presidente Mattarella. Sul piano programmatico abbiamo ribadito a Fico che l'asse centrale sta nei contenuti, nelle proposte e nelle idee dei 100 punti proposti dal PD in questi mesi e in quelle tre sfide essenziali che abbiamo richiamato nella consultazioni al Quirinale. Priam di tutto scegliere se contribuire a una nuova stagione europeista o ripiegare verso un rischio sovranista e nazionalista. Noi siamo seccamente per un lavoro forte e deciso per fare in modo che l'Italia contribuisca alla scrittura della nuova stagione europea. Ci sono altre forze che hanno un'idea diversa dalla nostra. Per noi questo è un punto fondamentale perché è il vero asse strategico su cui possiamo impostare il lavoro comune. Centrale è anche ricordare a tutti che la questione sociale italiana è il grande tema da affrontare: il lavoro, equilibri di finanza pubblica, le giovani generazioni. Sono punti che abbiamo sempre ribadito in ogni passaggio fondamentale di questa esperienza, anche quando abbiamo detto chiaramente 'Dicano le forze che hanno prevalso il 4 come vogliono affrontare queste questioni'. Sono fondamentalmente questi i ragionamenti che abbiamo avanzato al presidente Fico. Attendiamo di capire gli sviluppi di questo ragionamento e lo faremo con il massimo della disponibilità, tenendo fermi i nostri attenggiamenti: chiarezza, coerenza, responsabilità, consapevolezza della fase che il Paese sta affrontando. Se per 50 giorni ci sono stati tatticismi ed esasperazioni non lo si deve certamente al PD"

Nelle prossime ore verrà certamente convocata una Direzione del PD, probabilmente dopo aver ascoltato le dichiarazioni di Luigi Di Maio.

Dichiarazioni Maurizio Martina dopo incontro con Roberto Fico

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO