Istat, disoccupazione stabile all'11% a marzo: occupati in crescita tra i giovani

Occupazione giovanile

Il tasso di disoccupazione nel mese di marzo è rimasto stabile all'11.0%, una delle percentuali più basse dal mese di settembre 2012, pur rimanendo comunque 5 punti percentuale al di sopra dei livelli prima della crisi.

A renderlo noto è l'Istat, che conferma anche un miglioramento sul fronte della disoccupazione giovanile: rispetto al mese precedente, infatti, a marzo 2018 c'è stato un aumento di 0,9 punti percentuali degli occupati tra i 25 e i 34 anni. Una crescita, secondo l'Istat, "dovuta interamente alla componente maschile mentre per le donne, dopo l’aumento dei mesi precedenti, si registra un calo".

Il tasso di occupazione generale nel mese a marzo 2018 si è attestato intorno al 58,3%, in aumento di 0,2 punti percentuale rispetto a febbraio 2018.

Nell’ultimo mese si stima una ripresa degli indipendenti, che recuperano in parte la diminuzione osservata nei primi due mesi dell’anno e, in misura più lieve, dei dipendenti a termine, mentre restano sostanzialmente stabili i permanenti.

Se prendiamo invece in considerazione il primo trimestre di questo 2018, abbiamo comunque una lieve crescita: +0,1% rispetto allo stesso periodo del 2017, che si traduce in 21 mila occupati in più. E, analizzando i dati su base annua, l'aumento degli occupati è stato dello 0,8%, vale a dire 190 mila occupati in più.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO