Mattarella: “A volte gli interessi del Paese sono neutrali”

Il discorso del Capo dello Stato in occasione della giornata del ricordo delle vittime del terrorismo.

Presidente Sergio Mattarella

Giornata impegnativa, oggi, per il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Di prima mattina è stato in via Caetani a portare una corona di fiori sotto la lapide che ricorda il luogo del ritrovamento del corpo dell’onorevole Aldo Moro a 40 anni dalla sua uccisione, poi ha tenuto un discorso in occasione della giornata del ricordo delle vittime del terrorismo, che cade proprio oggi (lo trovate integralmente a questo link). Ci sono delle parole proferite oggi dal Capo dello Stato che sembrano un monito anche in relazione alla situazione attuale della politica italiana, allo stallo in cui si trova a causa del mancato raggiungimento di un accordo tra le forze vincitrici delle elezioni del 4 marzo per la formazione di un governo. Mattarella, in particolare, ha detto:

“Abbiamo appreso che la democrazia non può dirsi mai conquistata una volta per tutte. Abbiamo appreso che la democrazia vince quando non rinuncia a se stessa, ai principi di civiltà che la sostengono, alla libertà e al diritto. Al rispetto dei diritti. Abbiamo appreso che ci sono momenti in cui l'unità nazionale deve prevalere sulle legittime differenze: è stata anzitutto l'unità del popolo italiano a sconfiggere la minaccia terroristica. Si è compreso, di fronte a quell'emergenza, che vi sono momenti che richiamano a valori costituzionali. A impegni comuni; perché non divisivi delle posizioni politiche ma riferiti a interessi fondamentali del Paese, in questo senso neutrali

Il discorso è sul terrorismo in Italia e le vittime che ha causato, ma a leggere tra le righe, il richiamo ai valori costituzionali e soprattutto l’appello a “impegni comuni” intesi come “non divisivi delle forze politiche” sembrano un chiarimento del termine “neutrale” che ha usato lunedì, quando ha annunciato che avrebbe proposto un “governo neutrale”. E proprio in queste ore è massima l’attenzione su quelle che potrebbero essere le decisimi del Capo dello Stato, se davvero proporrà un governo di garanzia, oppure se Lega e MoVimento 5 Stelle riusciranno a trovare un accordo in extremis per fare un governo politico.

Foto © Quirinale

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO