Governo Lega-M5s: il totopremier e il totoministri

totopremier e totoministri Salvini Di Maio - Bacio murales

Lega e Movimento 5 Stelle al lavoro per la squadra di governo e per il contratto di governo, dopo il critico via libera concesso da Silvio Berlusconi alla nascita di un esecutivo giallo-verde: “se sono capaci che facciano” ha fatto sapere il Cav. Ma, ha aggiunto, non contino sulla fiducia di Forza Italia.

Totopremier e totoministri del governo Lega-M5s


Intanto, come consuetudine, impazzano il totopremier e totoministri, con Salvini e Di Maio disponibili a fare entrambi un passo di lato: per la poltrona di presidente del Consiglio il Caroccio avanza il nome di Giancarlo Giorgietti, capogruppo leghista alla Camera e vice del segretario Salvini, ma su di lui i 5 Stelle avrebbero messo il veto.

In alternativa un nome terzo che circola in queste ore, ma che appare improbabile, è quello dell’avvocato e senatrice leghista Giulia Bongiorno, ex legale di Andreotti e già parlamentare di AN, che non sarebbe esclusa neanche per il Ministero della giustizia.

Nel totopremier anche l’ex commissario alla spending review Carlo Cottarellli. Con un presidente del consiglio terzo, Di Maio e Salvini sarebbero entrambi vice premier il primo con delega agli Esteri il secondo agli Interni.

Tgcom24 parla anche di una possibile ipotesi di "staffetta al governo" tra i due leader, rievocando lo storico Patto della staffetta tra Bettino Craxi e Ciriaco De Mita nel 1983, patto che dopo la fine del governo Craxi aprì la via all'esecutivo De Mita.

Per i ministeri economici, allo Sviluppo fa il nome dell’economista del M5S Lorenzo Fioramonti, per il ministero dell’Economia si fa quello del deputato leghista Carlo Borghi o del consigliere economico di Salvini Armando Siri, promotore della flat tax.

Per il ministero del Lavoro sarebbe in pole il docente universitario Pasquale Tridico: secondo Di Maio dovrebbe essere lui a occuparsi della spinosa questione del reddito di cittadinanza. L’evergreen Roberto Calderoli andrebbe alle riforme costituzionali, Alfonso Bonafede del M5s papabile per la poltrona di Guardasigilli mentre il collega di partito Riccardo Fraccaro per i Rapporti con il parlamento.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO