Ballottaggi: il PD perde anche Udine, Fontanini nuovo sindaco

fontanini sindaco udine

Pietro Fontanini vince il ballottaggio e diventa il nuovo sindaco di Udine. Il Partito Democratico, dopo aver perso già la guida della Regione, dunque, deve dire addio anche alla carica di primo cittadino di quella che era una roccaforte dem. Continua il momento positivo, dunque, per il centrodestra trainato dalla Lega, anche se nel caso della città di Udine si è trattato di una vittoria isicata. Fontanini, ex senatore, già presidente della Provincia di Udine, sostenuto dalle liste di Forza Italia, Lega, Autonomia responsabile, Fratelli d’Italia e Identità civica, ha avuto la meglio per soli 280 voti. Questi, infatti, i risultati del ballottaggio:

- Fontanini (Centrodestra) 18.830 voti, pari al 50.37%:

- Vincenzo Martines (Centrosinistra) 18.550, pari al 49.63%.

A sostenere l’esponente dem, oltre al PD anche le liste di Udine Sinistraperta, siAmo Udine e Progetto Innovare. Decisivo, molto probabilmente, lo schieramento anche di Casa Pound, che tramite il proprio responsabile Luca Minestrelli aveva anticipato sostegno a Fontanini per il ballottaggio. Nel primo turno, Casa Pound aveva ottenuto 409 voti, ossia lo 0.91%.

Non è riuscita dunque la rimonta a Martines, anche se ci è davvero andato vicino. Al primo turno, infatti, il candidato a sindaco del centrosinistra aveva preso ben 2.500 voti in meno rispetto a Fontanini, ma mentre il centrodestra è riuscito ad ottenere il consenso di Casa Pound e anche del candidato di estrema destra, Stefano Salmè, il centrosinistra è rimasto sostanzialmente al palo. Il PD non ha trovato alcuna intesa con ui candidati rimasti fuori dal ballottaggio, come ad esempio Maria Capozzi del Movimento 5 Stelle, Enrico Bertossi ex assessore della giunta Illy, né con l’autonomista Andrea Valcic.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO