Polemica Borghi-Padoan sul futuro di MPS

Pier Carlo Padoan

Oggi il titolo del Monte dei Paschi di Siena ha chiuso con un -8,86% a Piazza Affari. Ad influenzare l'andamento del titolo sarebbero state le dichiarazioni di Claudio Borghi, Responsabile Economico della Lega, che oggi ha parlato del futuro della banca salvata con un massiccio intervento dello Stato, diventato azionista di maggioranza con il 70%.

L'obiettivo dello Stato era quello di salvare la banca, ristrutturarla e quindi rimetterla sul mercato trovando un partner adeguato al quale cedere le proprie azioni. Il progetto portato avanti dal Partito Democratico non convince però la Lega, che ha altri programmi per MPS: "L'intento abbastanza condiviso da tutte e due le forze è che la banca deve essere ripensata in un ottica di servizio: in buona sostanza, abbandonare l'idea di farci profitti vendendola a chissà chi ma mantenendola come patrimonio del Paese". All'orizzonte c'è anche un cambio di governance che "non entra nel contratto, ma è abbastanza probabile, quasi naturale pensarlo".

L'intento di Lega e M5S è quello di salvare le piccole filiali sul territorio toscano, che viceversa potrebbero venire chiuse in caso di fusioni: "Una delle cose che avevamo pensato ai tempi della campagna elettorale è che le piccole filiali sono un patrimonio per la Toscana e mi sembrava inutile pensare di chiuderle nel momento in cui non si vuole fare solo profitti".

Le parole di Borghi sono state duramente criticate da Pier Carlo Padoan con una nota: "Le dichiarazioni odierne dell'on. Borghi, insieme alle indicazioni fornite nella bozza di programma condiviso tra Lega e Movimento 5 Stelle, hanno immediatamente creato una crisi di fiducia che ha prodotto una caduta del corso del titolo in borsa superiore al 10% e la successiva sospensione per eccesso di ribasso. Un fatto molto grave che mette a repentaglio l’investimento effettuato con risorse pubbliche. Per tutta la scorsa legislatura diversi governi hanno lavorato a un piano credibile di messa in sicurezza e rilancio di Banca Monte dei Paschi di Siena. Nel 2017 abbiamo avviato un piano sostenibile che ha posto le basi per un rilancio duraturo. I risultati del primo trimestre del 2018 dimostrano che il piano è ben congegnato e che il management lo sta implementando in modo efficace. Ho il dovere di ricordare a tutti gli attori politici che la fiducia si costruisce poco per volta, progressivamente, ma basta poco per distruggerla, tirandosi dietro i risparmi degli italiani che a parole si vorrebbero tutelare".

Alla nota di Padoan, Borghi ha risposto con un tweet altrettanto polemico:


Con un secondo tweet Borghi ha proposto anche un grafico con l'andamento del titolo negli ultimi anni:


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO