FdI nel governo? Meloni: "da Salvini nessun gesto". Premier? "Il più atteso della storia"

meloni su governo gialloverde

Le trattative per il nuovo governo fervono. Dopo l'intesa sul programma tra M5s e Lega, Luigi Di Maio e Matteo Salvini hanno in tasca il nome del premier e la lista dei ministri del nascente esecutivo gialloverde. I due leader sono attesi oggi pomeriggio al Quirinale, con le rispettive delegazioni, per riferire al Capo dello Stato che non è detto accetti in tutto e per tutto la proposta di governo carioca.

Nelle ultime ore sono salite di molto le quotazioni di Giuseppe Conte come premier e circolano con insistenza alcuni nomi per i ministeri con portafoglio più importanti. A proposito di toto ministri sarò solo governo gialloverde o esponenti di Fratelli d'Italia (in teoria alleati del centrodestra di Salvini) entreranno nel nuovo governo Lega-5 Stelle?

Negli ultimi giorni il nome del coordinatore nazionale di FdI Guido Crosetto è circolato per la Difesa, dicastero di cui è stato sottosegretario nel Berlusconi quater. Ma Giorgia Meloni, ospite ieri sera a "Che Tempo che fa", ha spiegato che da Salvini non arrivata nessuna proposta concreta di ministeri da offrire a esterni, nessun gesto in tal senso:

"Ho letto che gli farebbe piacere... Mi corre l'obbligo di precisare che questo sentimento non è stato accompagnato da gesti in questo senso... Noi non abbiamo mai condiviso il lavoro che veniva fatto. Non è che Salvini o Di Maio abbiano mai dialogato con noi sul programma o su chi dovesse essere il premier che per noi deve essere di centrodestra ed invece mi pare che si vada in senso opposto. FdI non farà parte per scelta di un governo dei Cinque Stelle".

Il nome del prossimo presidente del consiglio è il "più atteso della storia" ha proseguito la leader di Fratelli d'Italia che dice di non sapere chi sia stato scelto e che in ogni caso il suo partito deciderà come votare la fiducia solo:

"quando avremo il nome del premier"

Scelta diversa dall'altro (ex?) alleato di Salvini, quel Silvio Berlusconi che dopo aver letto il contratto di governo ha confermato l'indisponibilità di Forza Italia a votare la fiducia al nuovo governo 5 Stelle-Lega, qualunque siano il premier e la squadra di governo.

Programma di governo che come precisato non convince nemmeno la Meloni che però tiene una porta aperta pensando anche all'alleanza di centrodestra che "non gode di ottima salute" e che si vuole evitare venga seppellita definitivamente.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO