Martina contro Salvini: "Ha preso il 17% e pensa di essere il padrone del Paese"

"Salvini si vergogni. Continua a giocare la sua propaganda sulla pelle degli italiani"

Maurizio Martina Direzione Pd del 3 maggio 2018

Il segretario reggente del Partito Democratico Maurizio Martina ci aveva abituato a dichiarazioni pesate e pacate, ma l'alleanza tra Lega e Movimento 5 Stelle deve averlo fatto innervosire non poco e le ultime sue dichiarazioni pubbliche sono state tutt'altro che pacate.

Dopo aver attaccato a più riprese Matteo Salvini e il contratto di governo stilato con M5S, Martina è tornato oggi all'attacco del leader della Lega. E lo ha fatto via Facebook, come del resto stanno facendo Salvini e Di Maio. Nel commentare gli avvenimenti di questi ultimi due giorni, Martina non ci è andato leggero:

In queste ore assistiamo da parte di Lega, Cinque Stelle e Fratelli d’Italia ad attacchi gravi e sconsiderati verso le prerogative della Presidenza della Repubblica. La pressione senza precedenti che vogliono alimentare è inaccettabile. Salvini si vergogni. Continua a giocare la sua propaganda sulla pelle degli italiani. Attacca altri Paesi, ma in realtà sta attaccando la Costituzione su cui vorrebbe giurare tra qualche giorno come ministro.

Si torna così alle percentuali ottenute alle ultime elezioni politiche, quelle che hanno visto il PD uscire sconfitto come non accadeva da anni:

Ha preso il 17% dei voti e crede di essere il padrone del Paese oltre le sue regole democratiche.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO