Mercati: lo spread torna sopra 300. Piazza Affari perde il 3%

Questo l'andamento dello Spread in tempo reale:


Ore 10:33 - Piazza Affari sta perdendo il 3,42%. Lo spread è a 301,90.

Ore 10:20 - Lo spread è letteralmente schizzato in un lasso di tempo brevissimo, arrivando a quota 288,70 punti. Mai così in alto dal giugno 2013.

Ore 10:10 - Spread a quota 241,40.

Lo spread è in salita anche all'inizio della giornate di oggi. Alle 9:23 è a quota 238,60. In apertura ha toccato quota 260.

Lo spread torna sopra quota 230

28 Maggio 2018

Ore 17:30 - La giornata si è chiusa con lo spread a quota 235.

Ore 14:45 - Continua a salire lo spread: ora è a quota 235.

Ore 14:15 - Ieri il PDR Mattarella ha spiegato di aver agito per tutelare "i risparmi degli italiani" perché "l'impennata dello spread, giorno dopo giorno, aumenta il nostro debito pubblico e riduce le possibilità di spesa dello Stato". Al di là dell'opportunità o meno del veto sul nome Paolo Savona - questione grave e complessa - oggi lo spread sta salendo: in questo momento (ore 14:10) è a quota 228,90. Si tratta del valore più alto dal novembre 2013.

Vedremo quale sarà il valore di chiusura di oggi, ma l'ipotesi di Cottarelli non si può dire che sia piaciuta ai mercati, quantomeno perché molto difficilmente il Premier scelto da Mattarella otterrà la fiducia. O forse, volendo pensar male, i mercati si stanno attrezzando per costringere il parlamento a fare una nuova scelta "responsabile", come avvenne nel 2011.

Lo spread torna ad oltre 200

28 maggio 2018, ore 11:00

spread governo cottarelli

Nonostante la rinuncia all’incarico di governo da parte di Giuseppe Conte e la convocazione da parte del capo dello Stato di Carlo Cottarelli, l’Italia resta osservata speciale. Il differenziale tra Btp decennali e Bund tedeschi, il cosiddetto spread, aveva aperto a quota 190,3 contro i 204 punti base della chiusura di venerdì, ma è tornato subito ad allargarsi oltre quota 200. Il rendimento del titolo decennale scende del 2,34%, mentre alle prime battute del mattino sono state in netto rialzo le quotazioni dell’euro: 1,1719 dollari contro 1,1661 venerdì sera a New York.

Bene Piazza Affari, che apre in rialzo: dopo la decisione del premier incaricato di rinunciare alla formazione del nuovo governo e l’imminente formazione di un esecutivo a guida Carlo Cottarelli, il Ftse Mib sale dell’1,25% a 22.677 punti. Milano fa sostanzialmente da capofila alle borse europee che partono con un rialzo seppur moderato: +0,58% per il Dax a Francoforte, mentre a Parigi il Cac40 guadagna lo 0,37%. L’indice Ftse100 a Londra fa segnare un +0,18%, ma il rafforzamento dell’euro non è un segnale entusiasmante.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO